Talent scout virtuale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Nasce il talent scout virtuale.

Basato sui programmi peer-to-peer come Emule per scambiarsi gratis musica e video, è stato inventato il primo ‘talent scout’ elettronico. E’ un programma per scoprire il prossimo grande fenomeno musicale, insomma per indovinare giovani cantanti sconosciuti destinati a sfondare le hit parade. A idearlo il team di Yuval Shavitt dell’università di Tel Aviv usando Gnutella, programma peer-to-peer più usato in America, in cui ogni giorno vengono fatte circa 40 milioni di ricerche.