Tag Archives: spot pubblicitario

apple-amazing-apps-spot

Se non è un Iphone? L’ultimo spot di Apple punta tutto sulle app.

Se non è un iPhone, non è un iPhone”: questo lo slogan promosso da Apple per pubblicizzare l’ultimo modello creato dalla casa di Cupertino. Come a dire, sostanzialmente: niente è come iPhone. Anche questa volta l’azienda ha caricato lo spot su YouTube e ha deciso di chiamarlo Amazing Apps; il modello sei infatti è interamente dedicato alle nuove applicazioni disponibili e mette in risalto un’offerta molto variegata e composita: App Store infatti conta attualmente oltre 1,5 milioni di app.

Dopo il focus sul matrimonio perfetto tra software e hardware, nonché un simpatico excursus sulla soddisfazione degli utenti, la “mela morsicata” scommette sulla quantità più che sulla qualità e soprattutto sugli elementi di differenziazione dai competitor.

Linguaggio giovane e smart, immagini veloci e incisive, messaggio rapido, sintetico e ironico. L’inquadratura si apre infatti su un iPhone 6 posizionato su sfondo bianco che rapidamente si moltiplica in centinaia di esemplari disposti in cerchio, ognuno pronto a mostrare un’app diversa sul proprio schermo: giochi, software per l’istruzione, app pensate per la pratica medica, fotografia e tantissimo altro: come giustamente sottolinea AppleInsider, si tratta di un caleidoscopio esaustivo di tutto ciò che un iPhone può fare grazie all’oceano di applicazioni che mette a disposizione dell’utente.

Quello che conta è che Apple sta aprendo la strada per una nuova modalità comunicativa, meno legata al discorso emozionale e più orientata ai fatti. D’altronde l’azienda ha sempre puntato su un mood estremamente assertivo, efficace e chiaro nel messaggio. Tutto torna dunque: se è un iPhone ci sono poche cosa da dire. E se non è un iPhone? Beh, allora, che telefono è?

 

 

Pizza Hut raggiunge i 250mila fan e li ringrazia a suon di musica

Pizza Hut Canada ha raggiunto i 250 mila fan sulla loro pagina facebook e per festeggiare ha organizzato un eccezionale mini concerto di musica elettronica totalmente fuori dagli schemi. Gli strumenti musicali, infatti, sono due fette di pizza e le famose salse del brand.

Il video è stato condiviso sulla pagina fan del noto marchio in franchising di ristoranti proprio allo scopo di ringraziare i propri clienti della loro fiducia. Il concerto con pizza e salse è stato realizzato grazie alla tecnologia MaKey MaKey che riesce a trasformare qualsiasi cosa in un controller.

Grazie a questa tecnologia, Pizza Hut Canada ha potuto collegare i recipienti delle salse a un computer e quindi a un programma di editing musicale che emette un suono ogni volta che la fetta di pizza viene immersa in una scodellina.

Anche se la tecnologia MaKey MaKey è già molto conosciuta, questa è la prima volta che viene impiegata per la realizzazione di uno spot pubblicitario così particolare.

Che ne dite?

 

Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.

Coca Cola si schiera contro l’obesità

Coca Cola decide di dare una svolta alla sua strategia di comunicazione creando uno spot per sensibilizzare l’opinione pubblica americana sul grave problema dell’obesità.

Lo spot di due minuti è il primo negli USA a essere prodotto proprio da una di quelle multinazionali che da tempo sono additate come responsabili dello stato di salute degli americani. L’obesità infatti riguarda quasi due terzi della popolazione adulta e un terzo di quella infantile. Situazione preoccupante, per la quale probabilmente Coca Cola ha riconosciuto di dover fare qualcosa.

La campagna punta ad ammettere il problema delle bibite zuccherate e gassate, allo scopo di parlarne e trovare una soluzione. Coca Cola passa in rassegna le sue iniziative per un consumo moderato, equilibrato e soprattutto salutare dei propri prodotti: formato mini, dolcificanti naturali, linee di prodotti a basso contenuto calorico e privi di zuccheri. Illustra anche il progetto di riposizionamento dei prodotti all’interno dei distributori automatici nelle scuole, che punta a favorire bevande dietetiche e succhi di frutta.

Con un approccio emozionale che invita alla riflessione, lo spot riesce a convogliare questo messaggio socialmente responsabile e utile, sfidando i tabù senza omissioni e ipocrisie. Come Together, tutti insieme contro l’obesità.

I 10 spot pubblicitari più cliccati su YouTube nel 2011

Alcuni di loro li abbiamo sicuramente notati perché pubblicati da qualche nostro amico di facebook. Alcuni li abbiamo sicuramente condivisi commentandone l’originalità e l’inventiva. Si tratta degli spot pubblicitari più popolari del 2011 di YouTube, ovvero quelli che hanno registrato il maggior numero di visualizzazione da parte degli utenti italiani.

“Il 2011 è stato un anno importante per l’online video advertising – spiega Francesca Mortari di Google Italia – moltissime sono state infatti le aziende che hanno optato per questa forma di promozione che, più di ogni altra, registra un alto grado di coinvolgimento degli utenti. Tutti almeno una volta, abbiamo condiviso, commentato o anche solo espresso un semplice “mi piace”. È proprio alla luce di queste considerazioni – conclude Mortari – che il video advertising sta cambiando: oggi più che mai le pubblicità si propongono come una forma di intrattenimento a tutti gli effetti. Complici di questo cambio di rotta sono anche i nuovi formati pubblicitari oggi disponibili, che coinvolgono ancor di più lo spettatore”.

Ecco allora la classifica:

1. Acer Aspire – Acer Aspire S3 UltrabookTM Story
2. Fendi – The Whispered, Chapter 4: Fire
3. Enel Energia – tutto compreso Green: ottobre
4. Cameo – Pizza Ristorante
5. Volkswagen – The Force
6. Nastro Azzurro – Say Yes Web Spot
7. Nuova Ford Focus – start more than a car
8. Nissan Juke
9. Nivea Visage – Pure effect
10. Carrefour – scegli la qualità

Con oltre 3 miliardi di visualizzazioni al giorno in tutto il mondo, più di 500 milioni di utenti unici (di cui 17.2 milioni al mese in Italia) e oltre 48 ore di video caricate al minuto, YouTube si conferma come strumento di promozione indispensabile per qualsiasi azienda che voglia essere presente all’interno del mercato in maniera dinamica.

State sfruttando quest’opportunità?