Tag Archives: motta

Un passo negli anni 90. Gli Slogan che hanno reso un brand di successo

Attirare l’attenzione con un motivetto, oppure una frase di grande impatto o attraverso un logo creativo è per un pubblicitario il primo passo verso la riuscita di una campagna pubblicitaria. Non esiste un metodo chiaro e preciso di come far si che questo accada; sta di fatto che tutti i marchi ed i brand di successo sono riusciti a creare un legame con il consumatore proprio grazie ai loro brillanti slogan, finendo per diventare parte della cultura generale di un paese. Ecco alcuni clamorosi casi di slogan pubblicitari che sono ormai parte della memoria italiana:

Cioccolato fondente NOVI:

Maxibon Motta:

La Cremeria Motta :

Limoncello Limoncè :

Breil :

Pennelli Cinghiale :

Ferrero Rocher :

Nestea :

Telecom :

Fiat Punto :

Gratta&Vinci:

Una tentazione lunga 50 anni

Festeggia oggi i suoi primi 50 anni la crema di nocciola più famosa al mondo. Il prodotto Ferrero, icona del made in Italy e diffusa e amata in 75 paesi, ha deciso di festeggiare il suo compleanno in grande stile.

La festa partirà ovviamente ad Alba, luogo di nascita della Nutella, con diversi eventi tra cui la curiosa Nutellam cantata, un curioso spettacolo con orchestra da camera e tre voci soliste. Dopo il via nella città natale, il “Nutella Day” proseguirà il giorno dopo nelle principali città del mondo e a Napoli il cantante Mika chiuderà l’evento con un suo concerto.

Non mancano i regali e a questo proposito le Poste Italiane il 14 maggio hanno già reso omaggio a questa icona nazionale: un francobollo da 70 centesimi con un barattolo di Nutella su uno sfondo dorato e le date 1964-2014. Secondo voi si leccherà comunque sul retro?

Il prodotto è nato ufficialmente il 20 aprile 1964, ma era già dagli anni 20 che la Ferrero studiava l’idea di una nuova merenda da mangiare col pane a basso prezzo, per le famiglie meno facoltose e per gli operai in pausa pranzo. È cambiato molto da allora, ma la Nutella continua a distruggere le nostre idee di dieta e a renderci un po’ più ciccioni. Anche se non riusciamo a farne a meno.

Ha studiato Economia, Commercio Internazionale e Mercati Finanziari presso l’Università degli studi di Trieste.
Appassionato di marketing e comunicazione, segue con curiosità le ultime novità economiche.

Etichette personalizzate anche per Nutella

Uno degli obbiettivi fondamentali del marketing aziendale è fare sentire il cliente come l’unico e privilegiato consumatore di tutta l’azienda, invogliandolo ad acquistare il prodotto o il servizio offerto e, allo stesso tempo, ampliare questo risultato a tutto il parco clienti aziendale, in maniera da massimizzare il profitto.

Sembra un paradosso irresolubile, ma esistono diverse strategie ben collaudate. Quella che sta riscuotendo maggior successo è senza dubbio la tecnica di personalizzazione dei prodotti alimentari industriali.
Un esempio perfetto sono i prodotti Coca Cola, che si spogliano del loro logo per adottare diversi nomi propri di possibili consumatori – argomento di cui avevamo già parlato in precedenza.

Altro esempio calzante è il Magnum Pleasure Store di Milano, che permette di acquistare un gelato Magnum completamente personalizzato. Oggi invece è possibile avere i vasetti di Nutella con l’etichetta personalizzata col proprio nome.

Il procedimento è diverso dalla campagna Coca Cola, ma altrettanto efficace. Si può ottenere la propria etichetta personalizzata solo tramite la fanpage di Facebook di Nutella, in cui si inserisce il proprio nome e il proprio indirizzo di casa. Qui verranno recapitate due etichette adesive Nutella personalizzate, di dimensioni differenti così da adattarsi al barattolo da 400 gr. e a quello di 750 gr.

Inoltre la Ferrero ha lanciato un concorso in tema, mettendo in palio 100 tostapane e altrettanti pouf a marchio Nutella, destinati alle più creative fotografie dei clienti insieme al barattolo di Nutella con l’etichetta personalizzata.

Questa soluzione di marketing è stata testata prima in Spagna e successivamente in Belgio e in Francia.
Sebbene l’iniziativa della Ferrero spagnola fosse limitata al periodo di tempo compreso tra aprile e giugno, è bastato comunque poco per capire che questa tecnica di marketing paga: le 1000 etichette che erano state messe a disposizione per la prima settimana sono state esaurite entro le prime due ore dall’apertura della campagna. È probabile che presto le etichette personalizzabili arriveranno anche sui mercati italiani e svizzeri.

La campagna si sviluppa affidandosi al marketing virale, che impiega i social network come Facebook e Twitter o Youtube. Il target più sensibile a questo tipo di iniziativa sono i giovanissimi, che si riconoscono nel concetto di condivisione di oggetti comuni con persone importanti o in momenti significativi.