Tag Archives: JesuisCharlie

Oggi siamo tutti francesi

Quel che è successo a Parigi ieri, 7 gennaio 2015, sfiora l’inimmaginabile. Due uomini incappucciati e vestiti di nero hanno fatto irruzione nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo e hanno aperto il fuoco gridando “Allah è grande”. Volevano vendicarsi per la pubblicazione di alcune vignette su Maometto considerate irrispettose e, per farlo, hanno ucciso 12 persone di cui dieci lavoravano all’interno del giornale e due erano poliziotti. Un terzo complice li ha attesi all’esterno. Dopo aver freddato un agente gli assassini si sono dati alla fuga, gettando la Francia nello sgomento.

Gli esecutori della carneficina non hanno scelto un giorno a caso: ieri è infatti uscito in Francia l’ultimo libro di Michel Houellebecq intitolato “Sottomissione” (traduzione letterale della parola Islam): proprio a questo libro era dedicata la copertina del numero in edicola di Charlie Hebdo che presenta una vignetta con il titolo “Le profezie del mago Houellebecq”; la vignetta ritrae lo scrittore vestito da mago che, all’insegna della provocazione satirica, afferma: “Nel 2015 perderò i denti, nel 2022 farò il Ramadan”.

Charlie

È sconcertante pensare che nel 2015 la creatività e la libertà di pensiero possano ancora essere pagate con la morte ed è ancora più sconvolgente che ancora una volta si piangano vittime per motivi religiosi e per mano di fanatici estremisti che non ammettono libertà, contraddizioni, dubbi. La creatività, invece, è libertà, mette in discussione, dubita, contesta, stravolge, ma senza la presunzione di dire la verità. Charlie Hebdo era la creatività fatta giornale.

Come agenzia di creatività ci uniamo al lutto dei familiari delle vittime dell’attentato e riportiamo in seguito la reazione di alcuni cartoonist al brutale massacro. #JesuisCharlie

JeSuisCharlie2   JeSuisCharlie1  JeSuisCharlie3

JeSuisCharlie4 JeSuisCharlie5 JeSuisCharlie6

JeSuisCharlie7   JeSuisCharlie8 JeSuisCharlie9

Gmail: largo alle immagini!

È tempo di innovazioni per il colosso di Mountain View! Google ha infatti deciso di dare una svolta al suo servizio di posta elettronica Gmail attuando un ulteriore restyling, questa volta per quanto riguarda la sua sezione “Promozioni”.

A Gmail era infatti stata recentemente apportata la suddivisione delle e-mail in 5 categorie: principale, social, promozioni, aggiornamenti e forum.

Ma cosa succederà quindi alla scheda delle promozioni? I messaggi che sono già stati convogliati in questa scheda saranno fatti confluire in un layout a griglia che mette in evidenza la foto per segnalare il messaggio.

Si punta dunque sul fattore visivo, come spiegato anche dal product manager Aaron Rothman in un post sul suo blog. Il pubblico sarà in grado di individuare più rapidamente le offerte concentrandosi sulle immagini che appariranno nei messaggi promozionali. A facilitare il tutto lo scroll, che però può essere disattivato.

Google sta ancora sperimentando il cambiamento e non ci è ancora dato sapere se vorrà estenderlo a tutti o integrarlo definitivamente nella sua piattaforma di ricezione di messaggi telematici.

Ma cosa conta di ottenere attraverso questa modifica? La speranza di Google è quella di rendere gli annunci pubblicitari più belli e accattivanti attraverso una grafica che si concentra più sulle immagini che sulle parole.

Ma per quanto bella possa essere una mail promozionale, rimane sempre una mail che l’utente non ha richiesto. Riuscirà dunque Google a superare l’insofferenza che molte persone hanno nei confronti degli annunci pubblicitari?

Quali sono i trend del web design per il 2013?

Anche se il mondo del web design è sempre in continuo mutamento, si può stilare una hit parade degli stili di successo del 2013. Molte di queste idee di web grafica sono già state viste e non rappresentano una novità, ma sono delle conferme o delle riscoperte delle tendenze degli anni precedenti, che si affiancheranno alle ultime innovazioni in fatto di web design.

  • Responsive Web Design
    Tutti sono d’accordo sul fatto che il sito web del 2013 debba avere una grafica che si adatti bene a qualunque dispositivo con cui lo si visualizzi. Sempre più spesso gran parte dei visitatori di siti internet provengono da dispositivi mobili come tablet e smartphone, ed è importante che la grafica si adatti ad ogni dimensione e forma di schermo con cui ci si interfaccia così da rendere il contenuto del sito accessibile in ogni situazione.
  •  

  • Minimalismo e Flat Web Design
    Il minimalismo si riafferma come stile grafico preferito di quest’anno. Di grande effetto, semplice e di facile intuizione e sempre elegante: lo stile minimal esalta la semplicità e si focalizza sugli elementi fondamentali del contenuto. Sull’onda filosofica “less is more”, questo stile si basa sul bilanciamento e l’allineamento tra i vari elementi grafici e i contrasti. È in ascesa l’utilizzo del Flat Web Design che è correlato al minimalismo e si basa sull’utilizzo di colori “piatti”, senza alcun gradiente o elementi di profondità.
    Esempio.
  •  

  • Big Is Beautiful
    Si conferma anche per quest’anno la tendenza di avere una grande immagine come background da visualizzare a schermo intero. Questa tecnica si basa sull’impatto emotivo: un’immagine coinvolgente che scatena emozioni sarà più ricordata e invoglierà il visitatore a tornare sul sito web.
    Esempio.
  •  

  • Infinite Scroll
    Lo scroll infinito, utilizzato con successo già da molti social, è perfetto per avere uno stile accattivante e rendere molto più semplice e intuitiva la navigazione: scorrendo in verticale con il cursore, la pagina caricherà più contenuti senza dover saltare di pagina in pagina.
    Esempio.
  •  

  • Tipografia
    Una componente essenziale dei siti web è senza dubbio la parte tipografica. Per rendere meno noioso il contenuto del testo, i designer investono tutto nelle font creative. Quali sono i vantaggi? Grandi caratteri che attirano l’attenzione permettono di rinunciare alle immagini, riducendo il peso del sito, a favore di leggerezza, fruibilità e personalità. Oltre a contribuire a una migliore riconoscibilità nei confronti dei competitor, si sposa benissimo con lo stile minimal alternando il testo agli spazi vuoti.
    Grazie ai browser più moderni scompare il problema della leggibilità: anche se il font non è standard, verrà convertito in uno leggibile dall’utente direttamente dal browser. Tuttavia è importante segnalare che più si guadagna in creatività, più si perde in probabilità di una corretta visualizzazione nei diversi tipi di dispositivi.
  •  

  • Quasi 3D
    Era un trend anche l’anno scorso, e si conferma come strumento migliore per unire divertimento e interattività alla semplicità di navigazione. L’effetto di parallasse crea un’accattivante sensazione di profondità grazie all’uso di differenti background posti su diversi livelli. È un sistema per coinvolgere attivamente il fruitore del sito, catturando la sua attenzione in modo da aumentare il più possibile l’interazione tra utente e interfaccia. Il risultato è garantito.
    Esempio.
Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.