Gli obiettivi della SEO: i top e i flop

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Classifica obiettivi SEO

Per quello che concerne il raggiungimento di un gran numero di importanti obiettivi nel mondo del marketing, la SEO si è dimostrata uno strumento davvero utile. Ma di tutti gli obiettivi in agenda, quali sono quelli per cui la SEO si è rivelata maggiormente efficiente?

Il grafico in alto non tarda a darci una risposta precisa ed abbastanza dettagliata. Il sondaggio cui esso si riferisce ci viene presentato direttamente dal” MarketingSherpa’s 2011 Search Marketing Benchmark Report – SEO Edition“. La domanda, posta ai 2194 marketers B2B e B2C intervistati, era la seguente: “Secondo la sua esperienza nel settore, quanto si è dimostrata efficace la SEO nella realizzazione di questi obiettivi di marketing per la sua organizzazione?”

Non è sorprendente vedere l’incremento del traffico web classificarsi al primo posto. È ovvio, infatti, che se l’ottimizzazione per i motori di ricerca non aumenta il numero di visitatori del proprio sito, c’è qualcosa di decisamente sbagliato con la propria SEO. L’elemento confortante di questa classifica è senza dubbio l’ottima posizione raggiunta dalla voce “incremento della lead generation”, che grazie ai pareri favorevoli del campione, si piazza terza. Abbastanza deludente invece il risultato della voce “miglioramento delle pubbliche relazioni”, che con il 27% di intervistati che considerano “molto efficiente” la SEO  in quel campo, il 51% che la considera “mediamente efficiente” e il 22% che la considera “inefficiente”, si piazza poco sopra sia a “Incrementi delle vendite online” che a “Incremento delle vendite offline”.

Qualcuno potrebbe obiettare che il campione considerato sia poco significativo, ma certo l’opinione di quasi 2200 marketers non è cosa da prendere troppo alla leggera, specialmente in relazione all’importanza della materia presa in esame, e già poter avere un’idea dei settori in cui l’ottimizzazione per i motori di ricerca funziona in maniera più immediata, non è cosa da poco.

Sondaggio esaustivo? Superficiale? Approssimativo? Le vostre esperienze personali propongono uno schema diverso da quello presentato in questo studio? La discussione è aperta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *