Mamma Rai cambia logo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

rai cambia il proprio logo

Il 18 maggio, dopo 10 anni di vita della farfalla, i canali dell’emittente di Stato si uniformeranno sullo stile del logo già disegnato per Rai4: un quadrato bianco per il marchio Rai (alternato, per brevi secondi, alla vecchia farfalla) affiancato da un quadrato trasparente per il numero (o il nome) del canale.

La data scelta non è casuale: è il giorno dello switch over (fase intermedia della transizione alla televisione digitale in cui coesistono sia la televisione analogica che la televisione digitale) in Lombardia, Piemonte orientale, Parma e Piacenza. Tra due settimane, dunque, i simboli Rai verranno omologati in un unico simbolo, sinonimo di riconoscibilità.

Oltre al cambiamento del logo verrà anche ampliata l’offerta numerica dei canali, che saliranno a 13: accanto a Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rai 4, Rai News, Rai Storia, Rai Sport 1, arrivano anche Rai Movie (in sostituzione di Raisat Cinema), Rai Yoyo, il canale per bimbi in età prescolare, erede del vecchio Raisat Yoyo, e Rai Sport 2. Infine Rai 5, canale dedicato alle culture, sarà realizzato a Milano, con l’intento di valorizzare eventi come l’Expo 2015 con documentari, reportage e magazine.

Ultima cosa: Rai Test HD che diventa solo Rai HD, sembra finita quindi la sperimentazione. A breve il canale trasmetterà le partite dei mondiali in alta definizione e con il passare del tempo diventerà la vetrina HD degli eventi più importanti della Rai, che vengano trasmessi in versione standard da Rai 1,2 o 3.