Il Natale di Starbucks è magic con la realtà aumentata

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Il Natale è alle porte e Starbucks ha pensato per l’occasione di rendere tutto più magico. Come? Reinventando le sue cup, le celebri tazze della caffetteria più famosa d’America.

Della novità si è occupata la Blast Radius, l’agenzia multinazionale americana che, sempre per Starbucks aveva lanciato l’app per i pagamenti automatici direttamente dal proprio smartphone e si era occupata della progettazione della campagna Qrcode.

L’idea questa volta si presenta in realtà aumentata: infatti dal 15 novembre i consumatori che entreranno nel negozio per gustare il loro caffè preferito potranno beneficiare di un assaggio delle potenzialità realistiche della nuova tecnologia. La realtà aumentata (dall’inglese augmented reality) è una particolare estensione della realtà virtuale consistente nel sovrapporre alla realtà percepita dal soggetto una realtà virtuale generata dal computer.

Ma ecco le istruzioni per l’uso che permetteranno di toccare con mano la novità:

– step 1: dopo aver gustato la propria bevanda fotografare la tazza natalizia;
– step 2: scaricare sul cellulare l’apposita app gratuita;
– step 3: guardare renne e buffi personaggi natalizi animarsi sul proprio smartphone (al momento in Canada è ottimizzato solo per iPhone);
– step 4: condividere l’esperienza virtuale con i propri amici attraverso i social network.

Con l’iniziativa natalizia l’obiettivo di Starbucks ruota attorno alla consumer experience, per ottenere la fidelizzazione della clientela.

Le grandi compagnie tendono sempre di più alla diversificazione del servizio come strategia di marketing e l’idea dell’augmented reality è una buona occasione per offrire nuove opportunità di intrattenimento ai propri clienti.

Starbucks ha sempre stimolato i propri consumatori con regali e gadget sfiziosi da riporre sotto l’albero. Che ne dite voi di questa ritrovata magia natalizia?