I tweet illuminano le notti olimpiche

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

In occasione delle attesissime Olimpiadi di Londra, la ruota panoramica più famosa della capitale verrà illuminata dai tweet dei fan olimpici.

Il London Eye si accenderà ogni sera alle 21 locali, per 24 minuti, in base allo stato d’animo degli utenti del social cinguettante.

Con l’hashtag #Energy2012 sarà dunque possibile pubblicare commenti e opinioni sulle prime olimpiadi social delle storia e sentirsi, in qualunque parte del mondo, maggiormente partecipi alle emozioni delle gare.

Lo stato d’animo degli utenti verrà misurato da un algoritmo intuitivo, ideato dalla società EDF Energy in collaborazione con gli studiosi del MIT, in grado di comprendere il significato delle parole e di classificarle.

Il calcolo emozionale dividerà i tweet in negativi e positivi convertendoli in un singolare spettacolo di luci posizionate sull’imponente ruota panoramica. Le energie negative, ad esempio, faranno rimanere in ombra il London Eye, mentre se l’energia dei cinguettii sarà positiva al 75%, si accenderanno tre quarti della ruota.

La svolta social alle olimpiadi londinesi proviene da un’idea di Daley Thompson, famoso atleta inglese.  E  visti i numerosi consensi ottenuti, sembra proprio che lo sport e i social network vadano molto d’accordo.

Anche se gli atleti dovranno dimostrarsi estremamente cauti nell’utilizzo delle piattaforme social durante questi giorni. Il comitato olimpico internazionale infatti, ha informato gli sportivi riguardo al divieto di riportare notizie sulle competizioni o commenti sulle attività di altri partecipanti, pena l’immediata espulsione.

Una prova? Risale a qualche giorno fa, quando l’atleta greca Papachristou è stata espulsa dalla nazionale per alcune affermazioni razziste diffuse via twitter, che da strumento di promozione si è immediatamente trasformato in strumento di eliminazione.

E voi, cosa ne pensate del rapporto tra le olimpiadi e i social network?