Google sta diventando come Microsoft?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Questa settimana torna l’appuntamento con l’esperto in SEO Matt Cutts, che risponde alla seguente domanda: Con la grandezza di Google e i suoi numerosi servizi, pensi che sia visto da molte persone sempre più come il nuovo Microsoft? Ti preoccupa ciò come utente web e come dipendente?

Una premessa da prendere in considerazione consiste nel fatto che Google è un’azienda talmente grande che molti potrebbero temere le conseguenze del suo potere nel mercato, grazie ai milioni di dati che è stata in grado di raccogliere dagli utenti che ne fanno uso.

La visione di Matt Cutts vuole però indirizzare la grande capacità del colosso non verso una figura che sovrasti oppure incarni una minaccia per Microsoft o altre aziende d’informatica, ma piuttosto dipinge l’ingenza di Google solo come una grandezza che si è evoluta pian piano grazie agli utenti, e volta unicamente ai loro interessi. Google, dice Cutts, non deve far paura perchè la sua dimensione è dovuta solamente alla volontà di Google di offrire sempre piu buoni e nuovi servizi al consumatore finale.

Lo scopo di Google è quindi, dice Cutts, arrivare direttamente all’utente anche se questo è un lavoro molto difficile per l’immensità di siti e web masters all’interno di internet; di conseguenza, per fare un buon lavoro, il motore di ricerca deve migliorarsi e spaziare nei servizi affinchè le richieste degli utenti siano soddisfatte al meglio.

E voi cosa ne pensate? Utilizzate solo Google o anche altri motori di ricerca?