Google in onda su Rai 2

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Se qualcuno di voi ieri sera ha seguito la finale del programma X-Factor in onda su Rai 2 avrà notato, durante uno degli intervalli, il nuovissimo spot pubblicitario di Google.

Ieri sera infatti in anteprima nazionale Google ha fatto la sua prima comparsa in TV, lasciando così stupito più di qualche utente che mai si sarebbe aspettato un’iniziativa del genere.

Alessandro Antiga, Country Marketing Manager di Google Italia,  in un’intervista spiega così le motivazioni di tale campagna:

“Abbiamo pensato questa iniziativa per avvicinare ulteriormente al Web una fascia di utenti non abituali ad Internet”

“Per farlo abbiamo scelto un’iniziativa di engagement che si basa su uno strumento di grande facilità d’uso e viene promossa attraverso una campagna che utilizza un linguaggio non tecnico e combina mezzi online e offline”.

Di sicuro per chi lavora o è abituato ad affrontare tematiche nell’ambito della comunicazione e Marketing l’iniziativa appare alquanto strana e suscita interesse in quanto coinvolge due tipi di supporti mediatici molto differenti tra loro; già da questa mattina infatti sul web compaiono le prime opinioni che giustificano la presenza di google all’interno dell’advertising televisivo come risposta alla diminuzione di traffico, che recenti ricerche confermerebbero, rispetto al social network Facebook.

Ma come avranno reagito gli utenti che non sono abituali fruitori di Internet? Nell’intervista ad Alessandro Antiga egli dichiara infatti che la campagna è rivolta all’engagement di utenti non abituali; forse così da stamane qualche casalinga o semplicemente qualche persona non vicina al mondo del web avrà cominciato ad interessarsi all’argomento restando anche stupita da quali potenzialità possiede il motore di ricerca.

C’è da notare però che la pubblicità è andata in onda in un orario, le 23:30 circa, in cui casalinghe, anziani e bambini (le fasce d’età meno vicine al mondo del web), molto probabilmente non stavano più fruendo della televisione, quindi chi avrà realmente coinvolto questo spot?

Di seguito il link al canale youtube dedicato all’iniziativa:

www.youtube.com/user/cosacerchioggi

in cui è possibile creare le proprie “storie di ricerche”, ciò comporta un forte elemento di interazione e relazione con gli utenti a cui Google attribuisce molta importanza.

Nel momento in cui le aziende sono molto attente a rafforzare le relazioni con i clienti fidelizzati più che alla ricerca di nuovi clienti Google ci stupisce lanciando questa iniziativa contro tendenza che rivela, a nostro modo di vedere, ancora una volta la forza che possiede questo colosso della rete.

Attendendo altri risvolti dell’iniziativa….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *