A San Francisco il principale evento mondiale sul web 2.0

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Quest’oggi continuiamo a parlare dell’importante expo sul web 2.0 tenutosi a San Francisco dal 3 al 7 maggio scorso, co-prodotto da O’Reilly Media, Inc. e UBM TechWeb, vetrine dei più recenti modelli di business Web 2.0. Web 2.0 Expo, che tiene le proprie conferenze tra San Francisco e New York, riunisce persone, idee, collegamenti, contatti, prodotti e aziende per promuovere il Web 2.0. e dispone di relatori molto influenti nel settore.

Il Web continua ad essere un motore della crescita economica, alimentata da una serie di nuovi modelli di business, di sviluppo e di progettazione che collettivamente rientrano sotto l’ombrello del Web 2.0, termine coniato ai tempi del Summit 2.0, una “joint venture” (rapporto di collaborazione tra due o più imprese) tra O’Reilly Media e TechWeb.

Per soddisfare la crescente domanda di Web 2.0 e le conseguenti tecnologie, O’Reilly Media e TechWeb UBM hanno lanciato la prima edizione dell’Expo Web 2.0 nell’aprile 2007 a San Francisco. Il Web 2.0 Expo, è stata la prima conferenza e fiera per il ceto in rapida crescita di designer e sviluppatori, product manager, imprenditori e strateghi d’affari che stanno accogliendo le opportunità offerte dalle tecnologie Web 2.0.

Tra i vari Workshop che si sono svolti durante i 5 giorni dell’evento, di cui abbiamo già pubblicato la prima parte nel nostro blog, postiamo qui il corso avanzato intitolato “From Soup to Nuts”. Quest’ultimo è dedicato particolarmente a sviluppatori o rivenditori, sia esperti che principianti. Sarà infatti affrontato un lavoro che prevede lo studio di tutti i diversi requisiti che deve possedere un sito web per essere sicuro di avere una buona ottimizzazione (SEO), lavorando sui contenuti e sui codici per il motore di ricerca.

“Sia chi utilizzi il Web 2.0 o Web 1.0, sia che si rappresenti un grande marchio o un nome sconosciuto, che si posseggano molti o pochi contenuti, sicuramente avrete bisogno di questa conoscenze riguardo il SEO” afferma Stephan Spencer della Covario, azienda leader in SEM e SEO Software.

Grazie alle slide di questo workshop potremmo imparare:

  • Trucchi ottimali per “on-page” e “off-page” SEO
  • Tecniche di ottimizzazione – da URL in formato HTML
  • A rendere i contenuti più visibili dai motori di ricerca
  • Problemi e implicazioni dell’architettura di un sito
  • La raccolta dei link, strategie creative, tattiche pragmatiche
  • L’analisi della concorrenza
  • Tecniche per rendere il Web 2.0 e il motore di ricerca ricco di contenuti multimediali “amichevoli”
  • Metodi per aggirare i blocchi SEO comuni in “Content Management Systems” e piattaforme di e-commerce
  • L’ottimizzazione del blog e feed RSS (una serie di formati espressi in Xml che contengono una lista di titoli, brevi sommari e link): sfide e opportunità
  • A guadagnare posizioni nella ricerca di immagini, prodotti, di notizie e altro ancora
  • L’ottimizzazione dei Social media: YouTube, MySpace, LinkedIn, Wikipedia, Flickr, Twitter, ecc.

L’autore prima di addentrarsi nella materia che andrà a spiegare ci presenta chi è, ovvero un personaggio chiave nel mondo del SEO. Prosegue poi spiegando gli strumenti per trovare le parole chiave da utilizzare per ottimizzare la ricerca. Passa quindi in rassegna vari motori di ricerca come Quintura, che genera una mappa o nuvola di parole e suggerimenti in base al contesto della singola ricerca effettuata in modo che l’utente riesca a raggiungere effettivamente quello che cerca con pochi e semplici passaggi, Google e Yahoo Assist, analizzando la diversa funzione di questi. Successivamente Spencer ci presenta le caratteristiche dei principali programmi per il controllo del posizionamento dei siti sui motori di ricerca:

  • Wordtracker
  • Keyword Discovery
  • Google AdWords
  • Google Trends
  • Google Insights for Search

Prosegue poi dando preziosi consigli per l’ottimizzazione e il miglioramento del proprio sito.

Buona lettura!

SEO_ From Soup to Nuts Presentation 1