Come valutare le performance della tua azienda nel marketing B2B

marketing b2b e performance kpi ippogrifogroup
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Hai iniziato da qualche mese a utilizzare nuovi strumenti per il tuo business.

Hai avviato una campagna per promuovere la tua azienda investendo parte delle tue risorse nel marketing.

Se almeno una di queste cose ti riguarda, sicuramente ti sarai chiesto: “Ok, ma ora? Come faccio a sapere se sta funzionando?”.

B2B: stai investendo bene le tue risorse?

Quando si investono tempo e denaro nella comunicazione e nel marketing è necessario aver prima fissato degli obiettivi concreti per il tuo business.

Il marketing, nel B2B, richiede sempre una buona pianificazione e programmazione in modo da valutare tutti i rischi e le problematiche a cui si va incontro, ma anche i risultati attesi.

Se vuoi capire se stai investendo bene le tue risorse, inizia a considerare l’utilizzo di un sistema di misurazione dei tuoi risultati.

Sai cosa vogliono realmente i tuoi clienti, vero?

Operare nel B2B significa avere a che fare con grandi responsabilità e spesso con clienti molto esigenti che non vogliono solo sentirsi dire belle parole ma vogliono vedere risultati concreti.

Ad esempio, immagina di occuparti di un tuo cliente che ti ha pagato fior di quattrini per migliorare le sue vendite. A un mese dall’inizio delle attività decide di contattarti per sapere come sta andando la strategia: tu in quel momento devi sapergli dire con i numeri se le cose vanno bene o male.

È necessario farsi trovare sempre pronti in fase di feedback.

Siamo sinceri, diciamo come stanno realmente le cose.

Al tuo cliente interessa solo una parola: VENDERE.

marketing b2b performance kpi ippogrifogroup

Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco

È sempre attuale. Incredibile!

Non promettere MAI al tuo cliente cose che sei certo di non poter mantenere.

Tutto ciò che fai per il tuo cliente deve essere misurabile in modo concreto. Devi poter garantire un continuo monitoraggio sull’attività svolta in modo tale da poter raddrizzare in qualsiasi momento il timone della tua azienda e mantenere la rotta.

Analizzare i dati e i risultati ti permette di capire se si stanno facendo le scelte giuste ed eventualmente capire dove si sta sbagliando.

È abbastanza semplice la cosa: non puoi migliorare ciò che non puoi misurare.

Come puoi misurare la tua strategia di marketing?

All’interno di una strategia di marketing B2B sono diversi i mezzi disponibili per la tua azienda.

Se sei interessato a conoscere quali sono i principali strumenti di marketing usati dalle aziende che operano nel B2B, ti consiglio di dare un’occhiata a questo articolo presente sul nostro blog.

Ogni strumento dispone di un particolare Key Performance Indicator (KPI), un metro di misurazione che si basa su specifiche componenti: come ad esempio il livello del fatturato o il numero di iscritti alla newsletter.

Ti indicheremo alcune metriche che puoi considerare in base allo strumento scelto:

  • Sito web istituzionale: puoi considerare l’opportunità di utilizzare un indice di traffico che tracci il numero di persone che fanno visita al tuo sito. Puoi anche scegliere di misurare il tempo che la gente spende sul tuo sito.
  • Newsletter: il principale strumento da considerare quando si utilizzano servizi di promozione via email è il cosiddetto open rate, ovvero il numero di email aperte rispetto al totale delle recapitate. Un altro indice è l’email conversion rate, o tasso di conversione, che misura quante persone hanno aperto il link presente nell’email.
  • Social media: l’utilizzo dei social media da parte delle aziende è uno strumento come un altro per guidare il cliente vero la fase di acquisto. A tal fine è utile considerare l’utilizzo di profili di tipo aziendale, come nel caso di Instagram, che permettono di monitorare i movimenti e le azioni dei tuoi follower in relazione ai tuoi contenuti.
  • Webinar: uno strumento sottovalutato da diverse aziende ma con un altissimo potenziale che permette di sviluppare una rete di clienti e “addetti ai lavori” con cui confrontarsi e imparare in modo costruttivo. Per capire se lo si sta facendo in modo giusto si può ad esempio considerare il tasso di interazione degli utenti presenti durante la diretta o in alternativa il tasso di gradimento espresso dagli utenti.
  • Blog: per capire se il tuo blog è efficace, puoi considerare la possibilità di misurare i click sulla call to action o ad esempio la permanenza sull’articolo.

marketing b2b e performance kpi ippogrifogroup

Come puoi ben vedere ogni strumento può essere facilmente monitorato una volta che avrai compreso le regole del gioco.

Questi che ti abbiamo fornito sono solamente una minima parte di ciò che le aziende possono scegliere per il loro business.

La tua azienda è capace di misurare tutto ciò?

Il marketing nel B2B offre tanti strumenti che richiedono altrettanta esperienza per poterli utilizzare nella maniera migliore possibile.

Il fatto di poter misurare i risultati della tua attività di comunicazione ti permetterà di valutare cosa fare e cosa non fare, ma al tempo stesso di capire ciò che puoi fare meglio.

Ricorda, l’obiettivo è sempre quello: vendere.

Proprio per questa regione devi valutare la possibilità di affiancarti a qualcuno che ha a che fare con questi strumenti ogni giorno e può garantirti una più elevata efficacia nel loro utilizzo.

Non ti abbiamo ancora convinto? Sei ancora scettico su quanto ti abbiamo detto fino ad ora?

Non perdere altro tempo. Richiedi un check-up gratuito e valuteremo assieme quali possono essere le soluzioni più adatte per la tua azienda.

Visita il nostro sito e compila il form e potrai ricevere subito un nostro feedback.

Scopri qui come sfruttare il marketing per fare business e non chiacchiere