7 step per una newsletter B2B mobile-friendly

email marketing B2B ippogrifo
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Oggi il cellulare è il modo più comodo e veloce per rimanere in contatto con il mondo.

Anche se il computer resta uno strumento fondamentale, i dati mostrano che gli italiani passano circa 2 ore al giorno al telefono, principalmente sui social network. Siamo quindi abituati a comunicare attraverso lo schermo e proprio per questo i nostri smartphone diventano dei potenti strumenti per il marketing.

Se Facebook ha assunto sempre più importanza nel B2C, nel B2B è diventata fondamentale l’e-mail marketing. Ma con quali caratteristiche?

HubSpot, uno dei software leader nella Marketing Automation, ha studiato le newsletter di alcune aziende (tra cui Dropbox e Uber) per individuare i fattori di successo delle loro e-mail. Tra gli aspetti fondamentali, oltre ad avere una grafica interessante ed essere personalizzata, l’e-mail deve contenere la “chiamata all’azione” (CTA), deve punzecchiare chi la riceve, deve stimolarlo a fare qualcosa. In più, diventa sempre più importante che l’email possa essere visualizzata correttamente dallo smartphone.

email marketing B2B ippogrifogroup

A questo proposito, la parola chiave è semplicità: less is more deve essere l’unica filosofia. Non c’è bisogno di una grafica troppo elaborata per catturare l’attenzione del potenziale cliente.

Ma come possiamo rendere le newsletter mobile-friendly?

Il gruppo marketing Campaign Monitor ha proposto 7 consigli pratici per scrivere le tue e-mail B2B in modo che i clienti possano visualizzarle in maniera ottimale anche dallo smartphone:

1) La lunghezza dell’oggetto deve essere di massimo 25-30 caratteri;

2) Cura l’anteprima del messaggio perché attiri subito il cliente;

3) Scrivi messaggi chiari e concisi, arriva dritto al punto;

4) Inserisci le immagini, ma assicurati che la e-mail possa essere capita anche se le foto non dovessero essere  supportate dal dispositivo;

5) Metti la CTA, la frase cruciale che spinge all’azione, vicino all’inizio della mail, in modo che sia visibile fin da subito;

6) Rendi la mail anche “click-friendly”, lasciando spazio perché sia facile cliccare sui link con le dita;

7) Prima di inviare la e-mail, testa il formato su diversi smartphone.

mail marketing B2B ippogrifo

Il 73% degli Email Marketer dichiara di dare priorità alla creazione di un design mobile-friendly, e ciò comporta un aumento di questa tendenza del 95% rispetto allo scorso anno (fonte: emailmonday).

Quanto tempo spendono i tuoi clienti sullo smartphone?

Tutto questo tempo può essere sfruttato per raggiungere il tuo pubblico in maniera precisa ed efficace.

Questo è possibile con l’email marketing: un metodo rapido ed economico per relazionarsi con clienti e potenziali clienti.

Inizia ad utilizzare l’email marketing oggi: scopri di più qui.

Sara Parisotto
Ha studiato Mediazione Linguistica e Culturale presso l’Università di Padova e sta conseguendo un Master in Web Marketing. Appassionata di Marketing, lettura e scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *