Migliorare il proprio blog? Bastano 5 passi!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Creare un buon post di blog non è assolutamente facile. Oltre all’aspetto principale (i contenuti del post), ci sono una miriade di fattori che influenzano la qualità del vostro operato, facendo la differenza tra un post interessante e uno noioso.

Vi proponiamo cinque semplici consigli:

1. Usate le giuste keyword

L’utente deve sapere a cosa va incontro. Non si può pretendere di scrivere un articolo sulle ultime novità di Google in fatto di advertising e usare parole chiave non attinenti. Cercate di scegliere keyword che ruotino attorno agli interessi dei vostri potenziali clienti.
E non dimenticate: non sempre tanto = buono. Ogni blog dovrebbe infatti essere incentrato su una, massimo due parole chiave.

2. Attirate l’occhio del lettore con un bel titolo di pagina, una bella headline, una URL d’impatto e una descrizione di pagina accattivante.

Queste componenti del vostro post (forse è quasi inutile ricordarlo, ma tant’è!) sono fondamentali in ottica SEO. La keyword (o le keyword) scelta dovrebbe essere presente in tutte e tre queste componenti.
Oltretutto, pensate a ben suddividere il vostro blog in sezioni, ognuna dedicata a un tema specifico, in modo che il lettore possa trovare le informazioni che gli interessano in maniera più rapida e precisa.

3. Colorite il vostro post con qualche immagine (quando serve!)

Non è un mistero: anche l’occhio vuole la sua parte. Aggiungere un’immagine quindi, può portare a un doppio beneficio: arricchire visivamente il vostro post, e catturare ancor di più l’attenzione del lettore. Attenzione a non voler strafare però: meglio un post ben fatto, con interlinee, grassetti e link al posto giusto, che un post con otto immagini supercolorite che di fatto resta comunque brutto da vedere.

4. Aggiungete i pulsanti per condividere il vostro lavoro su ogni post

Non lo scopriamo certo noi che la pubblicità fatta dagli utenti soddisfatti sia uno strumento utilissimo. Ricordatevi quindi di inserire i social media button in ogni post, così da rendere la condivisione del vostro articolo semplice e immediata per tutti gli utenti.
È ovvio: maggiore è la condivisione dell’articolo, maggiore è la possibilità che qualcuno lo trovi interessante, e che il traffico al vostro sito aumenti.

5. Ricordate: il vostro blog DEVE essere collegato al vostro sito web!

Perfetto. Avete un bel blog, interessante, dinamico, accattivante. Ma qui può cascare il palco. Tenetelo bene a mente: se il vostro blog è hostato da un provider esterno (come WordPress ad esempio) e ha un indirizzo del tipo:

nomedellavostracompagnia.wordpress.com.

Tutto il risultato SEO derivante dai link in entrata non va a voi, ma al provider del blog! Sappiamo tutti quanto siano importanti i link in entrata, quindi meglio evitare di regalare i frutti del proprio duro lavoro a qualcun altro no?
Fate in modo quindi che il vostro blog sia una sub-directory del vostro sito web (nomedellavostracompagnia.come/blog) oppure un sub domain (blog.nomedellavostracompagnia.com)

E voi? Avete qualcos’altro da consigliare?

One Response to Migliorare il proprio blog? Bastano 5 passi!

  1. Io consiglerei di puntare sulla qualità dei post e sull’originalità degli stessi.

    Inoltre se si parla di un argomento ( o di una specifica Key) è utile parlare di molti argomenti correlati così da far aumentare il trustrank del blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *