World Food Programme, Zlatan Ibrahimovic e i suoi nuovi tattoo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Wherever I go people recognize me. Call my name. Cheer for me. But there are names no one cheers for”. Sono queste alcune delle parole espresse dal talento svedese Zlatan Ibrahimovic nel nuovo spot a sostegno dell’associazione WFP, World Food Programme. Il calciatore del Paris Saint Germain, nota squadra di calcio parigina, si è fatto protagonista della nuova campagna contro la fame nel mondo ( le stime parlano di oltre 805 milioni di persone).

Il calciatore ha messo a disposizione il proprio corpo tatuandosi (anche se in maniera temporanea) una lista di 50 nomi scelti tra le persone che l’associazione da anni sostiene. Il video di sensibilizzazione al problema ha come obiettivo la ricerca di nuovi fondi a sostegno dell’associazione già supportata dal club francese PSG.

Lo spot ha già invaso il web superando i 2 milioni di visualizzazioni. Durante il match di Ligue contro il Caen che si è tenuto domenica, il calciatore parigino ha trovato l’occasione per mettersi a nudo. Ibrahimovic infatti, dopo aver segnato, ha esultato togliendosi la maglietta e mostrando i tattoo portatori del messaggio. L’abile mossa commerciale del calciatore gli è costata il cartellino giallo, ma ha raggiunto con ottimi risultati il suo obiettivo di pubblicizzazione della campagna.

Carmen, Mariko, Antoine, Sawsan, Chheuy, Lida, Siatta, Rahma, Yaae, sono alcuni dei nomi tatuati sul corpo del calciatore: persone reali che lottano costantemente contro la fame e che molto spesso, come afferma Ibrahimovic, non sono supportati da nessuno. Quale migliore strategia per veicolare l’idea di un messaggio “da ricordare” sempre.
Buona visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *