Volunia fa bing-o!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Volunia, il chiacchieratissimo motore di ricerca made in italy ideato da Massimo Marchiori, si rinnova introducendo diverse novità tra le quali l’interessante integrazione con Bing, il motore di ricerca di Microsoft. Dopo il debutto in sordina dello scorso febbraio, Volunia ha fatto tesoro delle critiche e dal 18 maggio è online la sua seconda versione, dotata di una nuova interfaccia grafica e rafforzate funzioni di ricerca.

Il primo cambiamento che balza agli occhi è la grafica. Il layout della prima versione che, come ha ammesso Marchiori “Era effettivamente un po’ anni ’80”, ora appare più moderno e semplificato. Lo spazio che permette all’utente di gestire il proprio profilo è stato ottimizzato e le funzioni principali unificate in un’unica barra di navigazione dalle dimensioni ridotte. Perfino la scelta cromatica è stata modificata diventando più uniforme e coerente con i colori ufficiali di Volunia: il blu e l’arancione.

La novità più importante della creatura di Marchiori è però, senza dubbio, il rafforzamento delle funzioni di ricerca nel web attraverso l’integrazione con Microsoft Bing. Il problema della scarsità dei risultati di ricerca, lamentato nella prima versione, è stato superato grazie a questo prezioso apporto, col quale è possibile ampliare la possibilità della web research.

La scelta del team di Volunia di stringere questa alleanza strategica è stata recentemente spiegata così: “Abbiamo deciso, pur continuando a portare avanti lo sviluppo del nostro motore, di mettere a vostra disposizione un motore di ricerca primario, per consentirvi di fruire di tutte le funzionalità di Volunia e di tutte le sue potenzialità”

Ciò non significa che sia stata abbandonata l’idea di creare un search engine in grado di essere all’altezza dei colossi del settore.

Per ora l’accesso ai servizi del motore di ricerca è consentito soltanto ai power user, ma per il 14 giugno, giorno del debutto officiale di Volunia, si prevedono altre interessanti novità.

Riuscirà a trasformare l’esperienza delle ricerche online?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *