Distributori automatici per fare beneficienza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Oggi vi presento un’ottima iniziativa di marketing sociale avvenuta qualche tempo fa per l’Unicef. La tematica affrontata è quella della carenza di acqua potabile nei paesi in via di sviluppo e l’agenzia Casanova Pendrill, di New York, ha avuto un’ottima idea per sensibilizzare la gente su questa problematica.

Si è servita di alcuni distributori automatici di bevande, li ha riadattati a livello grafico introducendo immagini forti che documentano la situazioni nei paesi più poveri e scrivendo slogan sensibilizzatori. Ma non è tutto qui, l’agenzia ha pensato bene di utilizzare questi distributori per la raccolta di 1 dollaro da dare in beneficienza, e per toccare ulteriormente la sensibilità dei consumatori ha scritto su ogni pulsante, per la selezione delle bevande, il nome di una diversa malattia causata dall’acqua non potabile.

unicef-dirty-water-comunicazione-sociale

Siamo certi che con un’iniziativa del genere è difficile non entrare nella mente delle persone. Mi auguro che tutti coloro che si sono imbattuti in questa forte comunicazione presteranno d’ora in poi maggiore attenzione a questo problema che non può più essere trascurato.

2 Responses to Distributori automatici per fare beneficienza

  1. francesco scrive:

    Perchè non sensibilizzare anche gli italiani visto che si sta cercando di privatizzare l’acqua nel nostro paese?

  2. alan scrive:

    l’acqua non può diventare un bene per pochi. questo è quanto sta succedendo anche nel nostro paese. Invito tutti a firmare contro la privatizzazione dell’acqua.
    http://www.acquabenecomune.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *