Una nuova veste grafica aiuterà?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Soltanto una settimana fa, il CEO di Google Larry Page aveva dichiarato: “Sono oltre 100 milioni gli utenti attivi su Google+. Il flusso delle attività stanno aumentando ad un ritmo vertiginoso. Siamo entusiasti della velocità incredibile con cui alcune persone hanno accumulato oltre un milione di seguaci, così come la profondità delle discussioni che hanno luogo tra gli utenti”.

Ad oggi, grazie anche all’integrazione con altre piattaforme, G+ ha raggiunto i 170 milioni di iscritti. Quasi un raddoppio da inizio anno, quando la cifra si attestava soltanto attorno ai 90. Anche se probabilmente dovrà faticare a lungo per scrollarsi di dosso la nomea di ghost town dei social network e cominciare ad ingaggiare una sfida reale con l’antagonista di sempre facebook.

Intanto, però, comincia a respirarsi aria di rinnovamento, con l’apparire di una nuova veste che ne migliora di molto il design.

Forse il cambiamento più importante riguarda la grafica. I colori utilizzati sono quelli di Google: rosso, blu, giallo e verde su uno sfondo grigio chiaro, con uno spazio bianco che è diventato subito virale.

La navigazione dall’alto è passata alla parte sinistra dello schermo, con la possibilità di personalizzare ogni pulsante a seconda dei propri interessi.

La modalità di condivisione dei post nelle cerchie sono create a disposizione nel top dell’Home, con la possibilità di cliccare sul pulsante e scegliere a quale gruppo di persone inviare un post.

La sezione dei commenti è messa in primo piano con l’uso del grigio, a scapito del pulsante +1 e share che abbandonano i colori classici e perciò risaltano meno nel post.

Infine i video hangouts, che si sono guadagnati una pagina propria. Hanno una propria sezione dove più di nove persone possono utilizzare il video/audio contemporaneamente. Un’altra novità è la possibilità di visualizzare in un’unica schermata tutti i video attivi e più visti.

Ora, se è notizia recente che negli USA al terzo posto nei social network si è posizionato Pinterest, sarà utile questa svecchiata per guadagnare qualche iscritto (e soprattutto qualche utente attivo) in più o G+ sarà definitivamente condannato ad una posizione di eterno esordiente nel panorama social?

One Response to Una nuova veste grafica aiuterà?

  1. pcnewsystems scrive:

    Certo che Google ci sa fare ha i migliori cervelli del momento, peccato che sul social network sia indietro rispetto a Facebook, ci hanno pensato tardi, ora cerano di recuperare, spericamo ci riescano, per gli utente sicuramente sarà meglio avere più offerte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *