Una delle opportuntà di marketing mancate più gigantesche della storia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Vi proponiamo oggi questa interessante idea, raccontataci da Brian Halligan direttamente dalle pagine di “Hubspot Blog”.

“Recentemente, ho scritto del caso di uno sconosciuto senatore di colore con un buffo nome e poche possibilità finanziarie (Barack Obama), capace di battere Hilary Clinton usando metodi di marketing brillanti e innovativi.
Due anni dopo, penso che quello stesso senatore abbia mancato una delle più grandi, e delle più evidenti, opportunità di marketing nell’intera storia degli Stati Uniti.

Se fossi stato al posto di Obama, avrei parlato alla folla dallo Studio Ovale il 4 Luglio 2010, annunciando un’iniziativa per l’indipendenza, con l’obiettivo di affrancarsi dalla dittatura energetica del petrolio entro il 2020.

Continuando, avrei paragonato la nuova missione di indipendenza delle energie alternative alla missione per lo spazio promossa a suo tempo da JFK per importanza, obiettivi e importanza storica.
[…]

Le faccende di quest’estate hanno trascinato la nazione. Siamo stati shockati dalla loro entità e dalla loro durezza: è stato proprio un brusco risveglio. Obama ha perso l’opportunità di costruire intorno a questa coscienza e di unire la nazione attorno al coraggioso obiettivo di trasformare l’ambiente, l’economia e la sicurezza nazionale in un’iniziativa temprante.

Qui a HubSpot, non siamo avvocati del partito democratico, del partito repubblicano, del partito degli scapoli  o di quello degli ammogliati, ma penso che Obama abbia perso una grossissima occasione di trasformare un fatto negativo in uno positivo.

P.S. Una cosa che non ho capito è certamente il motivo per cui Obama e il suo team non usano video o Powerpoint nelle loro presentazioni. Sono strumenti utilissimi.

Capisco, che stare in piedi di fronte alla folla o alla telecamera facendo un discorso senza materiale visivo di supporto sia una tradizione da centinaia d’anni, ma questo tizio è un asso in fatto di rottura con la tradizione ed innovazione.

Così come Roosvelt usava la radio per comunicate meglio al paese le sue chiacchiere da focolare domestico, Obama ed il suo team dovrebbero iniziare a usare powerpoint, video e altre risorse per aiutarlo a veicolare meglio il suo messaggio alla nazione.

Non si sono lasciati spaventare, e hanno usato Facebook, Twitter, gli SMS come mezzi di propaganda, perché usare nuovi strumenti anche per comunicare meglio agli Statunitensi le loro idee?

C’è una ragione se Steve Jobs non fa i suoi annunci promozionali senza slide di Powerpoint/Keynote: lo aiutano ad ottenere più punti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *