Un Babbo Natale blu conquista il mondo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Chi ha mai detto che Babbo Natale non esiste? Esiste eccome, e la WestJet, compagnia aerea canadese, ce ne ha dato ufficialmente la prova attraverso la sua nuova campagna di marketing “Christmas Miracle”.

Il video che sta spopolando sul web descrive come siano riusciti a premiare i propri clienti in maniera veramente sorprendente, ovvero esaudendo le loro richieste:

Ecco un breve riassunto del video (deboli di cuore fate attenzione!).  Nella sala principale del Toronto Pearson International Airport, ad attendere i passeggeri diretti ad Hamilton, si trova un totem che li invita a scansionare la loro carta di imbarco. Ad azione effettuata, compare un video in cui un Babbo Natale di colore blu si rivolge ai passeggeri chiamandoli per nome e ad ognuno pone il seguente quesito “che regalo vorresti per Natale?”.

Ma cosa accade nel frattempo dietro le quinte? Una troupe cinematografica sta filmando e istruendo l’attore che interpreta Babbo Natale e un gruppo di volontari che si trovano ad Hamilton si sta occupando di comprare i regali di volta in volta richiesti.

Con un misto di scetticismo ed incredulità, i passeggeri ringraziano, salutano Babbo Natale e salgono a bordo dell’aereo.

Ad Hamilton, però, mentre sono in attesa di ricevere i loro bagagli, un allarme inizia a suonare e al posto dei loro averi, compaiono tanti pacchi, ognuno indirizzato ad una persona diversa.

Ebbene si, sono proprio i regali che avevano chiesto a Toronto, accompagnati da una grandissima festa che fa da sfondo ad una sorpresa che già da sola avrebbe riscosso parecchio successo.

La realizzazione di questa iniziativa è stata possibile grazie all’aiuto di 175 volontari WestJet, che hanno saputo creare un clima festoso e regalare grandi emozioni al gruppo di passeggeri.

Francesca Zia
Ha studiato Economia e Gestione Aziendale presso l’Università degli Studi di Trieste. Appassionata di marketing e di economia, segue con attenzione le ultime tendenze in fatto di comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *