Rinnovare Twitter? Sì, con un occhio a est!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Ha un tasso di crescita che si attesta attorno al 200% nei primi sei mesi del 2011. Di questo passo potrebbe agevolmente raggiungere i 190 milioni entro fine anno. Stiamo parlando di Weibo, la più popolare piattaforma di microblogging cinese, attualmente l’unica in grado di competere, per quanto riguarda il numero di utenti, con Twitter.

Già, ma soltanto sul numero degli utenti. Anche perché le diverse funzionalità che incorpora lo fanno assomigliare ad una sorta di ibrido tra Facebook, Twitter e Foursquare. Weibo permette ai propri utenti di postare non soltanto tweet, ma commenti, aggiornamenti di stato, immagini, suoni e video. Aggiorna la propria posizione con un sistema di check-in che utilizza le applicazioni di geolocalizzazione più diffuse.

Insomma qualcosa che supera di gran lunga Twitter e che per una volta capovolge la visione che spesso abbiamo della Cina come paese che riproduce a buon mercato prodotti occidentali. E che soprattutto sta avendo un grande incremento di popolarità, grazie anche all’utilizzo che ne viene fatto da aziende, da star dello sport e dello spettacolo.

Attualmente Weibo è l’ottavo sito più visitato in Cina, la stessa posizione detenuta da Twitter negli Stati Uniti. In un paese in cui il tasso di penetrazione di internet è ancora molto basso (circa il 35,7% della popolazione) si è rivelato il vincitore tra i concorrenti locali per aver saputo conquistare e mantenere 145 milioni di persone.

Lanciato da Sina Corporation nel 2009 sia avvia a diventare un modello da imitare soprattutto al di fuori del proprio paese. E per una volta i nostri sistemi di microblogging potrebbero guardare ad est per quanto riguarda l’innovazione in questo campo. Soprattutto perché a causa della censura cinese siamo ancora parecchio lontani dal suo affermarsi come importante competitor a livello internazionale.

Chi di voi capisce il cinese?

One Response to Rinnovare Twitter? Sì, con un occhio a est!

  1. A Prato va alla grande.
    :-)

    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *