Tag Archives: Snapchat

snapchat per aziende

Snapchat per le aziende: un canale in ascesa

Se pensavi che gli unici social network utili per fare una campagna B2B di successo fossero i classici Facebook, Twitter e LinkedIn, dovrai ricrederti. L’ultimo strumento di tendenza che sta spopolando tra i giovani è Snapchat, il social che ti permette di creare e condividere foto e brevi filmati che svaniscono dopo pochi minuti (o addirittura secondi).

Andrea Marson
Ha studiato Economia, Commercio Internazionale e Mercati Finanziari presso l’Università degli studi di Trieste.
Appassionato di marketing e comunicazione, segue con curiosità le ultime novità economiche.
Snapchat

Cos’è Snapchat e perché tutti i marketers ne sono ossessionati

La tecnologia offre novità costantemente tra strumenti, app o servizi, dunque spesso è difficile capire quale raggiungerà una diffusione mainstream. È critico però per una professione come quella degli addetti al marketing essere sempre aggiornati sui trend più apprezzati dal pubblico, perché ne va del futuro della campagna di cui si stanno pianificando le strategie.

L’ultimo strumento che inizia a farsi strada nel mondo del social media marketing è Snapchat. I più giovani lo conoscono da almeno un paio di anni, ma è negli ultimi mesi che ha raggiunto una diffusione quasi virale (con 100 milioni di utenti giornalieri). Si tratta di un’app creata nel 2011 che permette agli utenti di creare Snap, cioè contenuti in forma di foto o brevi video personalizzabili con disegni e didascalie. Questi possono essere inviati agli amici oppure aggiunti alla propria “Storia”, una collezione dei propri Snap visibile dai nostri follower per 24 ore dalla pubblicazione, dopodiché si auto cancellerà.

2

Il successo di questa innovativa app sta proprio nella sua capacità di abbinare le caratteristiche preferite dalla nuova generazione – e non solo – nel rapportarsi al digitale:
– la velocità di Twitter, data dalla possibilità di vedere quasi in tempo reale foto e video di amici e persone famose;
– la familiarità di Facebook, che permette di restare in contatto con i nostri amici e familiari lontani ed essere parte delle loro giornate;
– i contenuti delle nostre app di riferimento per restare aggiornati:infatti la sezione Discover fornisce minivideo creati da una serie di news-provider internazionali (CNN, Daily Mail, BuzzFeed tra questi).

Come possono le aziende sfruttare questo strumento a loro vantaggio?

Grazie alla sua capacità di offrire una finestra sulla vita degli user, creare un account aziendale su questa piattaforma permetterà un rapporto più diretto e immediato con i clienti effettivi e potenziali. Uno dei modi per attirare l’attenzione del pubblico è offrire contenuti esclusivi, come il retroscena della produzione del prodotto o servizio di cui vi occupate, una sorta di sguardo “dietro le quinte”. Ciò può essere condito da alcuni Snap con un’anteprima di un prodotto non ancora lanciato, che genererà aspettativa e interesse a restare aggiornati da parte dei follower.

Snapchat-1070x602

Snapchat nasce come un social e dev’essere gestito come tale, non è un megafono per l’autopromozione. Rispondere a tutti è fuori questione ma creare interazione, con un po’ di ingegno, è possibile. Molte aziende già lo fanno, chiedendo ai propri follower di mandare snap utilizzando il loro prodotto o rispondendo a determinati contest e “premiandoli” condividendo i loro minivideo sull’account aziendale. Con questo tipo di comunicazione otterrai un maggiore apprezzamento dal tuo pubblico perché vedrà le persone al di là del brand e inevitabilmente ci instaurerà un legame.

Utilizzare gli strumenti giusti è uno dei pilastri principali per la gestione di un marketing efficace. Come gestisci il tuo? Se sei in cerca di aiuto, rivolgiti ad esperti, contattaci!

content-marketing-come-strategia-di-vendita

Content marketing: come sarà il 2016?

Tutti noi utilizziamo questa tecnica in maniera più o meno consapevole, più o meno professionale. Sui social, nei blog e nelle mail promozionali. Stiamo parlando del content marketing! Partiamo prima di tutto da una semplice definizione: per content marketing si intende la produzione di materiale editoriale al fine di acquisire nuovi clienti. In soldoni si produce e vende un bene, e questo bene è ciò che si scrive.

Ma cosa dovremo tenere a mente nel 2016 per riuscire ad essere al passo con i tempi in un’attività che cambia tanto spesso quanto il web stesso? Ci risponde ZenContent con questa chiara infografica sui trend che guideranno il content marketing nel 2016.

Snapchat_2

Snapchat, nuovo fenomeno social?

Snapchat: app di messaggistica istantanea che permette di inviare tesi, foto e video che si autoeliminano dopo pochi secondi dalla lettura. Detta così, non sembra nulla di particolare o innovativo. Ma l’app che nel 2013 ricevette un’offerta d’acquisto (che rifiutò) niente meno che dal colosso Facebook, sembra avere un impatto decisamente positivo nel mercato mobile – e per capirlo, basta leggere alcuni dati.

6 miliardi – È il numero di visualizzazioni al giorno dei video presenti sulla piattaforma. Un numero incredibile, tanto più se aggiungiamo che le visuals si sono triplicate negli ultimi 6 mesi. Ciò non ha sorpreso gli analisti, che negli ultimi anni hanno sempre più convenuto sul fatto che il futuro del mobile saranno i video. La vertiginosa crescita sta per intaccare il re indiscusso del web, Facebook, che conta circa 8 miliardi di visualizzazioni. Insomma, siamo quasi vicini ad un pareggio cosa ancora più incredibile se teniamo a mente che Snapchat è disponibile solo per dispositivi mobile (escluso Windows Phone).

snapchat

19% – La percentuale di adolescenti americani che utilizzano l’app di messaggistica auto-esplosiva. Questo stupisce, se pensiamo che Snapchat si piazza al terzo posto dopo Instagram (33%) e Twitter (20%), sorpassando Facebook (15%).

3 milioni – Sono gli utenti raggiunti ogni giorno dal tool “Snapchat Discover” del magazine Cosmopolitan. E non stiamo parlando dell’app stessa, ma di un tool utilizzato da un brand.

16 milioni – Soglia della reach che secondo il cofondatore dell’app, Evan Spiegel, verrà superata dal tool Selfie Filters. Questa funzionalità permette di aggiungere effetti tridimensionali ai propri autoscatti.

140731051502-snapchat-worth-10-billion-1024x576

Visto il successo che brand come Cosmopolitan e altri hanno avuto grazie all’utilizzo di Snapchat, quest’ultima sta creando un forte interesse nel mondo delle pubblicità online. Di certo è un’occasione che non bisogna lasciarsi sfuggire: il mondo dei social è in continua evoluzione, e ogni minuto che passate al di fuori di essi è un minuto di possibili lead persi. Se volete essere protagonisti della rivoluzione dei social media e non dei semplici utenti, contattateci! Insieme possiamo studiare una strategia efficace e personalizzata per i vostri obiettivi specifici.