Tag Archives: personalizzazione

marketing B2B personalizzazione

Connessione e personalizzazione: parole chiave per una strategia di marketing B2B efficace

Il ventunesimo secolo è l’esempio più lampante di quella che chiamano iper-connessione.

Che cosa significa? Lo sviluppo esponenziale della tecnologia ha permesso di mettere in contatto chiunque, in qualsiasi momento attraverso molteplici piattaforme. Purtroppo, tutto questo può rappresentare tanto un vantaggio quanto un grande limite.

Appassionato di scrittura e di tecnologia, ha sempre cercato il modo per coniugare queste due passioni. Scrive sul web e del web. Innamorato dei social network, è sempre in cerca di nuovi modi per fare marketing con gli strumenti online più innovativi.

Un’estate senza logo

Saranno sugli scaffali tra pochi giorni le nuove bottiglie e lattine di Coca-Colano logo”. Di cosa stiamo parlando? La bibita gassata più famosa al mondo fa sbarcare in Europa la sua campagna no logo, cominciando proprio dall’Italia.

Da metà maggio fino alla fine del mese di agosto le etichette dei prodotti Coca-Cola acquistabili in Italia non riporteranno più la classica scritta. Ci saranno al suo posto 150 nomi di battesimo, soprannomi, e modi di dire tra i più diffusi tra i giovani dai 13 ai 19 anni nel nostro Paese accompagnati dal claim “condividi questa Coca-Cola con…”.

“Condividi una Coca Cola”, questo il nome della campagna, si presenta come un esperimento di personalizzazione che nessun’altro aveva mai provato prima nel vecchio continente. «L’idea nasce dal desiderio di essere sempre più vicini al nostro pubblico e diventare, sempre più, la bevanda di tutti» spiega Fabrizio Nucifora, direttore Marketing di Coca-Cola Italia.

L’ultima trovata dello storico marchio americano sembra essere la naturale continuazione delle campagne precedenti, mirate soprattutto all’acquisizione di nuovi consumatori tra gli adolescenti e accrescere la fedeltà al marchio dei clienti già soddisfatti. Dopo le campagne su social media come Twitter e Facebook, applicazioni per smartphone e giochi online, il colosso di Atlanta punta alla personalizzazione massima dei suoi prodotti.

Voi comprereste più volentieri una bottiglia con sopra il vostro nome?

 

Video marketing: siete disposti a metterci la faccia?

Fino a qualche tempo fa solo le grandi aziende utilizzavano strategie di video marketing e, grazie alla disponibilità di ingenti somme di denaro, mettevano a punto campagne pubblicitarie ampiamente divulgate dalle televisioni locali e nazionali.

Oggi anche le piccole aziende, grazie a nuove tecnologie che permettono l’utilizzo di budget più limitati, possono inserire nel loro piano marketing brevi filmati pubblicitari che vengono pubblicati su internet, allegati alle mail o diffusi sui portali di videosharing.

Le potenzialità del video marketing sono evidenti. Le aziende devono pensare seriamente ad investire sempre più in questo canale comunicativo perché le statistiche dimostrano quanto e come sia il più utilizzato dagli utenti.

Ma perché  fare uso del video marketing quando la pubblicità funziona bene? Indirizzando il messaggio direttamente al vostro potenziale cliente, egli avrà la sensazione che la video presentazione sia rivolta proprio a “lui”.

Ciò rientra in un disegno complessivo che vede l’interazione diretta con il singolo cliente e la personalizzazione dei messaggi tra le frontiere più avanzate del marketing contemporaneo.

Il video si può autoprodurre con una videocamera oppure si ci può affidare ad agenzie o professionisti competenti che elaboreranno il messaggio lavorando in maniera creativa su immagini e contenuti.

Per chi fa marketing, per chi comunica e per chi vende,  sono ormai molteplici le possibilità in questo ambito. E’ arrivato il momento di integrare strumenti tradizionali come l’ e-mail marketing (pur sempre efficace) e l’advertising sul web con l’utilizzo di siti dai contenuti multimediali.