Social media, TV o entrambe le cose? Dipende dall’età

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

L’abbiamo detto in tutte le salse: i social media stanno crescendo e spopolando di giorno in giorno. Ma non abbiamo mai affrontato il tema dell’incidenza e della rilevanza dei mezzi di comunicazione sociale in rapporto alle fasce d’età degli utenti. Una ricerca Arbitron and Edison, ripresa da Andy Beal’s Marketing Pilgrim, fa luce su questo tema.

I giovani, come prevedibile, vantano la più ampia saturazione per quanto riguarda il numero di profili ma, dato più stuzzicante, sono i gruppi di età più avanzata a registrare recentemente la maggior crescita nell’uso dei social media. I quali, dunque, si stanno aprendo a fette più ampie di popolazione mondiale. Messaggio ai marketer: un fenomeno da non sottovalutare, visto che si presuppone che gli adulti abbiano disponibilità economiche superiori e siano dunque più inclini a comprare da agenti che trovano sulla rete.

Arbitron-Chart-1_social-media-marketing

Altra chiave di lettura interessante dello studio, effettuato nel gennaio scorso via telefono su un campione di 1.753 partecipanti, consiste nel fatto che gli adulti americani non sono generalmente disposti a rinunciare alla TV a favore dei social media. Più anziane sono le persone prese in considerazione, più si rivelano legate alla televisione. Per ragioni d’età, presumibilmente. A questo proposito l’immagine qui sotto è piuttosto emblematica.

Arbitron-Chart-2_social-media-marketing

Secondo voi in un prossimo futuro internet è destinato a rimpiazzare completamente la TV? E se succederà, quanto tempo ci vorrà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *