Web browser: solo Google Chrome mostra una crescita significativa

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone
Nell’infinita battaglia dei browser,  Internet Explorer continua da anni a essere il dominatore assoluto , nonostante la concorrenza di Safari e Firefox.
I dati da Net Applications mostrano come, benché i cambiamenti mensili non siano enormi, Chrome continui a guadagnare terreno su IE.
Nel periodo tra agosto e settembre, la quota di mercato del browser targato Microsoft è rimasta più o meno lo stessa. Chrome  ha guadagnato circa mezzo punto percentuale (0,46%), Firefox  ha visto solo un incremento dello 0,03% e Safari  un incremento dello  0,11%.
Tutto molto insignificante, tranne per il fatto che di Internet Explorer  ha perso lo 0,75%, nonostante il rilascio dell’ultimo IE9 Beta.
Eppure, variazioni di percentuale così infime sono irrilevanti, finché non si considerano le variazioni in un lasso di tempo più prolungato.
Guardando  i dati di Net Applications da settembre 2009 a settembre 2010, alcuni risultati sono di facile lettura.
Internet Explorer è in netta fase calante, solo parzialmente frenata da alcune fasi di stabilizzazione nei mesi passati. Nello stesso arco di tempo, Firefox e Safari non hanno fatto grandi passi in avanti, attestandosi su percentuali del tutto simili all’anno passato.
Chrome, d’altro canto, continua a compiere passi da giganti, tra cui annoveriamo il sorpasso su Safari e la continua crescita.
Ovviamente, misurare le quote di mercato dei diversi browser non è assolutamente cosa facile, e non c’è nessuna garanzia che i dati forniti da Net Applications siano corretti al 100%, ma i dati in questione evidenziano che Chrome si sta ritagliando un ruolo di primo piano nel settore dei browser.
Se il trend continua, il browser di Google potrebbe arrivare a proporsi presto come prima alternativa a Internet Explorer.
Certo il 7,98% non è una quota che fa gridare ossessivamente al successo, quindi sarà interessante vedere l’evolversi di questa battaglia nel corso dei prossimi mesi e dei prossimi anni,
E voi, quale browser usate? Perché lo preferite agli altri?

Nell’infinita battaglia dei browser,  Internet Explorer continua da anni a essere il dominatore assoluto, nonostante la concorrenza di Safari e Firefox.

I dati da Net Applications mostrano come, benché i cambiamenti mensili non siano enormi, Chrome continui a guadagnare terreno su IE.

Nel periodo tra agosto e settembre, la quota di mercato del browser targato Microsoft è rimasta più o meno lo stessa. Chrome  ha guadagnato circa mezzo punto percentuale (0,46%), Firefox  ha visto solo un incremento dello 0,03% e Safari  un incremento dello  0,11%.

Tutto molto insignificante, tranne per il fatto che di Internet Explorer  ha perso lo 0,75%, nonostante il rilascio dell’ultimo IE9 Beta.

Attuali percentuali utenza browser

Eppure, variazioni di percentuale così infime sono irrilevanti, finché non si considerano le variazioni in un lasso di tempo più prolungato.

Guardando  i dati di Net Applications da settembre 2009 a settembre 2010, alcuni risultati sono di facile lettura.

Internet Explorer è in netta fase calante, solo parzialmente frenata da alcune fasi di stabilizzazione nei mesi passati. Nello stesso arco di tempo, Firefox e Safari non hanno fatto grandi passi in avanti, attestandosi su percentuali del tutto simili all’anno passato.

Chrome, d’altro canto, continua a compiere passi da gigante, tra cui annoveriamo il sorpasso su Safari e la continua crescita.

Percentuali uso browser

Ovviamente, misurare le quote di mercato dei diversi browser non è assolutamente cosa facile, e non c’è nessuna garanzia che i dati forniti da Net Applications siano corretti al 100%, ma i dati in questione evidenziano che Chrome si sta ritagliando un ruolo di primo piano nel settore dei browser.

Se il trend continua, il browser di Google potrebbe arrivare a proporsi presto come prima alternativa a Internet Explorer.

Certo il 7,98% non è una quota che fa gridare ossessivamente al successo, quindi sarà interessante vedere l’evolversi di questa battaglia nel corso dei prossimi mesi e dei prossimi anni, e sarà anche interessante vedere se Chrome sarà capace di continuare su questa lnghezza d’onda.

E voi, quale browser usate? Perché lo preferite agli altri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *