Skype? Gratis, ma in cambio dei tuoi dati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Dopo aver trasmesso per la prima volta lo scorso anno un annuncio pubblicitario, Skype ha deciso di continuare sulla strada dell’advertising e ha aggiunto alle videochiamate dei brevi spot.

Questa nuova formula pubblicitaria chiamata “Conversation Ads” prevede non solo i comuni banner display ma anche veri e propri spazi pubblicitari a lato del box per la videochiamata. Gli annunci appaiono solo su client Windows e vengono visualizzati unicamente dagli utenti che non dispongono di credito Skype.

L’obbiettivo del più grande servizio VoIP del mondo è quello di monetizzare il vastissimo numero di clienti che effettuano chiamate gratis.

Le Conversation Ads offrono un’esperienza pubblicitaria personalizzata e localizzata. Gli annunci vengono visualizzati in base ai dati dell’utente come la collocazione geografica, l’età, il sesso, gli interessi.

Mentre effettuano una chiamata, i clienti Skype vedono comparire dei contenuti attraenti e familiari che possono facilmente innescare nuove conversazioni e generare un immediato passaparola nella propria cerchia di amici.

La frase continuamente ripetuta dell’azienda “Ti diamo qualcosa senza nulla in cambio!” Non risponde più a verità, dal momento che l’utente paga l’eccellente servizio telefonico con i suoi dati personali.

Questo tipo di pubblicità offre ai brand e alle aziende l’occasione unica di far parte della Skype experience, ovvero un’avventura emozionante che permette a milioni di persone in tutto il mondo di sentirsi ogni giorno più vicini ai propri familiari ed amici lontani.

La nuova formula pubblicitaria raggiunge circa 41 milioni di utenti, il 65% dei quali hanno un’età compresa tra i 18 e i 49 anni. Questo enorme bacino d’utenza garantirà il successo della trasformazione del servizio VoIP universalmente considerato libero dalla pubblicità?

Come spiega Stefano Quintarelli, esperto di web e telecomunicazioni l’introduzione delle Conversation Ads “E’ il primo grande esempio di una trasformazione: un business tradizionale come quello della telefonia che cerca di sorreggersi con la pubblicità”

Gli utenti Skype apprezzeranno questo inedito cambio di rotta?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>