Samsung lancia la rivoluzione del cloud nell’advertising digitale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

All’interno dell’Integrated Systems Europe (ISE) 2013, l’expo dedicata ai display più grande d’Europa, Samsung ha presentato i suoi innovativi prodotti per il digital signage, ovvero la segnaletica digitale: una forma di comunicazione digitale nella quale i contenuti visuali sono veicolati attraverso dei display in prossimità dei punti vendita o in luoghi pubblici.

Con la sua Smart Signage Platform, Samsung è la prima a introdurre la gestione via cloud di questi dispositivi. Questi nuovi display informativi non hanno bisogno di supporti come un computer o una set box per funzionare, per essere impostati e per caricarci i contenuti. Questo implica un abbassamento dei costi rilevante, dato che i costi di gestione della digital signage prima del cloud computing erano abbastanza alti.

Oltre alla nuova gestione via cloud Samsung ha presentato anche il suo Sofware Developement Kit, il primo nel mercato del signage. Questo kit permette ai partner di creare applicazioni personalizzate, che siano adatte al tipo di utenti che andranno a toccare, che si integrino alla perfezione negli ambienti commerciali ai quali sono destinate. Inoltre i nuovi prodotti sono dotati della funzionalità Plug&Play, quindi è possibile caricare contenuti e controllare il dispositivo attraverso l’USB grazie al software Samsung MagicInfo Premium.

Si nota che le imprese stanno spingendo sulla comunicazione digitale, la categoria più in crescita nel settore pubblicitario. Infatti strategicamente Samsung si può imporre attraverso questi nuovi prodotti come leader nel mercato B2B del digital signage.

Grazie alla sempre maggiore integrazione di tecnologie e all’abbassamento dei costi di gestione, la Smart Signage Platform può rappresentare il futuro definitivo del signage, aiutando la comunicazione professionale a raggiungere sempre meglio i suoi clienti, fondendo digitale e visuale per creare emozioni e coinvolgere più persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *