Come valutare il proprio web marketing?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Se ne parla da tempo immemorabile, ma il dibattito è più accesso che mai: come si può misurare efficacemente il proprio web marketing? E soprattutto, è ancora possibile applicare le vecchie metriche a un mondo così eterogeneo e in continuo cambiamento?

C’è chi dice di no. David Meerman Scott (non proprio l’ultimo degli sprovveduti) ci parla in questo video di come sia possibile mettere totalmente in discussione le vecchie metriche, per sostituirle con criteri di valutazione più innovativi e precisi.

Mettete in discussione le vecchie metriche

Questo è il primo punto di David. “Per lungo tempo”, egli afferma, “il principale strumento di valutazione del marketing è stato il bilancio delle vendite. Così venivano valutati i marketer, io compreso”. Ma le cose sono rapidamente cambiate con lo sviluppo delle nuove tecnologie, specialmente con la spaventosa crescita di internet. State tenendo conto di queste realtà emergenti, incorporandole anche nei vostri criteri di osservazione?

Concentratevi sulla vostra visibilità

I marketer dovrebbero sviluppare nuove metriche per seguire l’esposizione dell’utenza ai messaggi. Curiosamente, questo punto è di importanza forse addirittura maggiore rispetto all’andamento delle vendite. Come notato da David, un sacco di misurazioni e valutazioni hanno luogo in alto, senza andare a incidere veramente alla base.
In che punto della lista dei risultati dei motori di ricerca appaiono i vostri contenuti, nel caso un utente digiti delle specifiche keyword?

Come si può fare per esporle maggiormente, fino a farle arrivare in cima alla lista?

Queste sono le domande che vi aiuteranno a concentrarvi su come rendere le vostre idee e i vostri contenuti maggiormente visibili all’utenza.

Di cosa dovreste tener conto?

È facile perdersi nella marea di metriche diverse che non aiutano minimamente a migliorare la propria strategia, e che invece conducono i vostri piani di marketing a un limbo senza fine. Evitate di incappare in questo tipo di errore concentrandovi su pochi elementi cruciali da tenere in conto. Come evidenzia David, potete tener conto di quante persone leggono i vostri post sul blog. Potete verificare le vostre prestazioni sui motori di ricerca. Potete vedere quanti persone vi stanno seguendo su Twitter. Tutti questi fattori dimostrano la validità delle vostre azioni, e come la vostra reputazione stia crescendo (o scemando). Maggiore è la vostra visibilità e la vostra esposizione mediatica, maggiori saranno i vostri vantaggi in termini di vedite.

Quello che davvero importa. In fin dei conti, è che stiate generando nuovi guadagni. La vostra compagnia sta crescendo? Ma prima di arrivare a chiedersi queste cose, afferma David, il percorso da compiere è ancora lungo.

2 Responses to Come valutare il proprio web marketing?

  1. […] Scott (che abbiamo imparato a conoscere grazie ad alcuni suoi preziosi consigli, (tipo questi o questi) ha tenuto un discorso al MarketingSherpa’s Email Summit, a Las Vegas. Il suo intervento (che […]

  2. HACCP scrive:

    come posso incrementare le visite del mio sito? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *