Italiani: “malati” di social network

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Pizza, spaghetti e…social network: così possiamo definire gli italiani di oggi.

Il quadro è presto fatto: secondo l’ultima ricerca Nielsen siamo il paese che spende in media più ore procapite al mese su queste piattaforme.
Esattamente 6 ore e 28 minuti, ovvero circa un’ora in più rispetto alla media mondiale.

Due minuti in più ci hanno permesso di sorpassare l’Australia (6 ore e 25) che deteneva il primato fino a pochi mesi fa.
Al terzo posto troviamo gli Stati Uniti con poco più di sei ore. Il Giappone occupa l’ultimo posto di questa speciale classifica con appena due ore e mezza di navigazione pro capite al mese.

primato italiano nei social network

Nielsen inoltre rivela che a livello planetario si è registrato un aumento del 30% dell’audience, passando dai 244 milioni dell’anno scorso agli attuali 314 milioni di utenti attivi sui social network.
Se guardiamo nello specifico ai network più usati: Facebook fa ancora la parte del leone. Oltre ad aver avuto una crescita spaventosa nel 2009 questo social network è sempre più di moda. Tutti ne parlano, stampa e tv gli dedicano articoli ogni giorno, le aziende e le istituzioni fanno a gara per creare fan page e gruppi, spopola sempre più la connessione via cellulare per aggiornare in qualsiasi momento il proprio status.
Sei ore è il tempo che l’audience mondiale spende in media su Facebook. Al secondo posto tra i social network ma distaccatissimo troviamo MySpace con quasi un’ora di navigazione, 36 minuti vengono dedicati Twitter, e appena 12 minuti a LinkedIn.

Elevata è anche l’audience italiana che ogni giorno accede ai social network: oltre 19 milioni di utenti che frequentano assiduamente Facebook, Twitter, MySpace e simili.
Ma tutta questa partecipazione sul web da parte degli italiani da cosa deriva? Probabilmente da un bisogno di espressione individuale e di condivisione di qualsiasi cosa (foto, opinioni, interessi). Ecco spiegata la preferenza per la messaggistica istantanea e per i social network. Queste sono le attività che gli italiani privilegiano su internet secondo una recente ricerca di Gpf.
Cosa emerge da tutti questi risultati? Sembra proprio che gli italiani non riescano più a fare a meno di Facebook & c. e del web in generale. Ma è proprio così?

2 Responses to Italiani: “malati” di social network

  1. […] di iscritti, maggiormente di età compresa tra i 22 e i 54 anni. Come abbiamo già parlato nel blog, siamo i primi in classifica riguardo al tempo trascorso sui social network, ma anche per il numero […]

  2. angelo scrive:

    Secondo l’autorevole ADDTHIS , la classifica dei social network piu’ usati nel mondo e’ la seguente :

    1 Facebook Social Network 33.20% 10%
    2 MySpace Social Network 5.26% 1%
    3 orkut Social Network 1.68% -1%
    4 Friendster Social Network 0.69% 18%
    5 Sonico Social Network 0.34% 8%
    6 Viadeo Social Network 0.21% 2%
    7 LinkedIn Social Network 0.20% 14%
    8 meinVZ Social Network 0.17% 10%
    9 Bebo Social Network 0.13% 5%
    10 Hyves Social Network 0.11% 2%
    11 studiVZ Social Network 0.11% -2%
    12 Surfpeople Social Network 0.10% 268%
    13 FriendFeed Social Network 0.10% 32%
    14 Google Buzz Social Network 0.07% 61%

    fonte : http://www.addthis.com/services#cnt=20&cat=social_network

    In Italia invece :

    Facebook
    Google
    Twitter
    MySpace
    OKNOtizie
    Surfpeople
    Live
    Reddit
    Segnalo
    Delicious

    fonte Addthis : http://www.addthis.com/services/compare-countries#c1=IT&c2=GB&c3=FR

    Possiamo fidarci ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *