Porte aperte alla Barilla!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Per mesi è stata protagonista di critiche e discussioni a causa delle dichiarazioni a sfondo omofobo fatte dal suo presidente, ma ora Barilla fa leva sul suo sentimento di rivalsa e torna a far parlare di sé.

In che modo? L’azienda ha lanciato la scorsa settimana una piattaforma digitale, Guardatustesso.it, realizzata con la collaborazione di Google, National Geographic Channel e Young & Rubicam Group.

Il sito permette ai clienti di aver accesso ad un tour virtuale, tramite il servizio Street View di Google Maps, all’interno della filiera di produzione dei sughi Barilla, partecipando al processo che va dalla raccolta delle materie prime fino all’uscita del prodotto finito.

“Questo nuovo progetto – dichiara il vice presidente Paolo Barilla – ha come parola d’ordine la trasparenza: apriamo le nostre porte alle persone, per mostrare loro la cura e l’attenzione che poniamo in ogni fase, dal campo alla tavola”.  “Vogliamo mostrare – continua Barilla – come sia possibile creare un sugo buono, sano e senza conservanti aggiunti, partendo dalle materie prime selezionate, fino alla trasformazione in stabilimento mediante tecnologie innovative e di ultima generazione”.

Lo si può considerare l’incipit di un avvicinamento dell’azienda all’e-commerce? “Potrebbe essere – continua Barilla -. Certo, su questo fronte il nostro Paese sconta ancora un certo gap. Ma noi ci stiamo seriamente impegnando per colmarlo“.

National Geographic Channel offre il suo contributo attraverso la realizzazione di 6 documentari da 3 minuti ciascuno, tutti con il suo storico format Inside, all’interno dei quali è presente anche un inedito behind the scenes della filiera produttiva dei sughi Barilla. I documentari sono visibili nell’omonimo canale Sky, nel sito guardatustesso.it e nel minisito dedicato Natgeofan.

A sostegno di questo progetto vi sono inoltre spot tv (con formati da 15’’), la campagna web e azioni direct sul punto vendita. Di seguito vi offriamo il primo spot andato in onda in tv e che, giusto per non smentire la politica dell’azienda, vede come protagonista una coppia etero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *