Pinterest e l’image sharing che stimola all’acquisto

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Pinterest, il social network che basa il suo successo sulla condivisione di immagini di alta qualità, sta diventando un vero e proprio strumento di web marketing e di business. Tant’è vero che Bizrate Insights, la famosa società di ricerca sui comportamenti dei consumatori online, ha capito questo nuovo trend e ha studiato empiricamente il legame tra il comportamento d’acquisto del consumatore e i servizi di image sharing.

Le ricerche in questione dimostrano che i social network che si basano sulla condivisione di immagini, non sono solo asettiche vetrine virtuali, ma hanno il potere di stimolare gli utenti all’acquisto dei prodotti. Lo studio è di notevole interesse per le aziende, sempre in cerca di nuovi canali per raggiungere il target e incoraggiarlo all’acquisto.

Vediamo in breve i risultati della ricerca:

Bizrate Insights dichiara che oltre il 37% dei consumatori intervistati conosce Pinterest o altri siti di image sharing. Dopo aver esplorato siti di condivisione delle immagini quasi 1 utente su 3 ha effettuato un acquisto. Tra i gli acquirenti (circa il 32%), emerge che il 26% ha concluso l’affare cliccando sull’immagine trovata sul social network, che li ha indirizzati direttamente al sito del venditore. Solo il 6% ha dovuto aprire una nuova pagina per collegarsi al sito di e-commerce. Dunque, per non scoraggiare l’utente all’acquisto è essenziale rendere facile e immediato il processo d’acquisto e inserire il link al proprio sito web accanto alle immagini condivise su Pinterest.

Un altro risultato significativo riguarda il 37% di intervistati che non hanno acquistato. Essi dichiarano che tra le immagini dei social network, trovano i prodotti che desiderano comprare. Il 10% di questi utenti considera i siti come Pinterest molto utili per trovare suggerimenti e idee per i loro prossimi acquisti. Il restante 27% invece, afferma di non avere acquistato per mancanza di tempo. Questo significa che gli utenti collegati a siti di image sharing sono già preparati all’idea di fare acquisti prima di connettersi alle coloratissime bacheche.

I risultati di questa ricerca dimostrano che il visual shopping nei social network è un’occasione per le aziende che vogliono aumentare l’iterazione con i clienti e rafforzare l’immagine del brand. Gli utenti vengono affascinati dalle immagini di alta qualità che si trovano su Pinterest e di conseguenza, condividono con piacere i contenuti incrementandone la viralità.

Le immagini hanno un potenziale di condivisione molto più immediato e veloce rispetto ai testi perché non hanno bisogno di traduzioni e di spiegazioni, parlano la lingua dell’emozione e dell’estetica. L’aspetto “visual” nei social media sta assumendo un ruolo determinante in termini di engagement raggiungendo in poco tempo un numero elevatissimo di utenti.

E la vostra azienda è già approdata su Pinterest?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>