Obama uomo di marketing

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Advertising Age (principale rivista americana in fatto di marketing) ha nominato il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America come l’UOMO MARKETING DELL’ANNO.
L’uomo afroamericano infatti, porterà ad un incremento dell’8% dei consumi natalizi (contro il 5% che avrebbe portato il rivale sconfitto McCain); la sua è stata e forse sarà la storia di marketing numero uno da punto di vista dello sfruttamento delle nuove teconologie di marketing.
Ripercorriamo la sua storia:
Compare nella politica americana un uomo fino a questo momento ancora poco conosciuto, giovane, apparentemente simpatico ma soprattutto Nero. Ha un nome che ai più non suona tanto bene: Obama (Osama??).
Barack Obama ha parlato fin da subito di cambiamento, rinnovamento e su questo ha giocato alla gande la sua partita contro la Clinton prima e McCain dopo. Se poi ci aggiungiamo quel "Yes we can", si arriva al sogno americano all’ennesima potenza.
Obama quindi ha portato l’attenzione su questo "cambiamento", non lasciando tanto spazio agli avversari per discutere della poca esperienza dell’afro americano (il suo punto debole).
Obama ha giocato le sue carte puntando al social network e al passaparola. Carte risultate vincenti.
Barack Obama non ha vinto solo grazie a questo. Grazie al suo staff ha anche sfruttato al massimo Internet con siti dedicati che hanno registrato un boom di accessi.
Non a caso, dietro la campagna dell’ex senatore dell’Illinois c’è anche Chris Hughes (uno dei fondatori di Facebook).
Tutto qua? Non proprio. Obama ha anche investito nella comunicazione televisiva spendendo dal 2007 ad oggi ben 293 milioni di dollari contro i 132 del rivale finale McCain.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *