Google, ricerca personalizzata per tutti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Google ha esteso la funzionalità di ricerca personalizzata a tutti gli utenti worldwide e in più di 40 lingue. Un sistema che aumenterà la rilevanza dei risultati poiché si baserà sulla “Web History” dei singoli utenti e sulle pagine più visitate dagli stessi. L’esempio lo fa proprio Google sul suo blog ufficiale: se quando cercate [recipes] finite spesso per cliccare su risultati provenienti da epicurious.com, il motore di ricerca avrà la possibilità di annoverare il sito tra i primi risultati che riceverete. Una funzionalità che tornerà utile anche nei casi di ricerche ambigue, aiutandovi a trovare l’accezione appropriata del termine inserito.

Precedentemente Personalized Search era un’opzione a disposizione soltanto degli utenti registrati e con la Web History abilitata sul loro account. L’estensione del sistema a tutti i visitatori del motore di ricerca permetterà a Google di rendere il servizio a misura del singolo utente basando la propria attività su 180 giorni di ricerche che saranno memorizzate grazie a un cookie anonimo nel browser. Qualcosa di distinto e indipendente dal Google Account e dalla Web History. Saprete quando le vostre ricerche saranno monitorate perché apparirà, in alto a destra sulla pagina dei risultati, un link “View customizations”. Se vorrete, potrete disattivare la funzionalità.

Per saperne di più guardate il video postato da Google sul suo blog:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *