Non hai ancora investito nel content marketing B2B? Adesso è il momento giusto per farlo!

Content marketing b2b
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Anno nuovo vita nuova, e per questo 2017 si prevedono grandi cambiamenti. Non vorrai fossilizzarti in un marketing B2B vecchio e obsoleto? Scopri se hai tutte le carte in regola.

Chiunque abbia mai lavorato nel B2B sa che si tratta di un gioco molto diverso da quello del B2C, ma le soddisfazioni possono essere anche maggiori. Nel panorama del content marketing, che si sta evolvendo e aggiungendo sempre nuovi strumenti, anche i marketer B2B hanno rivoluzionato la propria idea di marketing. E le aziende sono pronte a scommetterci.

GroupM, il più grande gruppo di investimenti sui media di tutto il mondo, ha stimato che il totale delle spese per i servizi di marketing a livello globale supereranno per la prima volta il trilione di dollari nel 2017. Il 29% è la percentuale media del budget totale che viene speso per il content marketing, mentre il 39% delle aziende prevede di aumentare le spese per i propri contenuti nel corso dei prossimi dodici mesi.

Se pensi di dover entrare a far parte di quel 39%, vediamo assieme come potresti iniziare.

  • Aumenta l’utilizzo del content marketing

Il Content Marketing Institute (CMI) ha riferito che l’89% dei marketer B2B utilizza il content marketing. Questo vuol dire che solamente l’11% dichiara di non voler implementare le proprie strategie di content marketing, ma rischia di rimanere fuori dai giochi. Se non avevi ancora fatto attenzione a quest’importante fetta del tuo business, è il momento di pensarci: devi investire su persone competenti e capaci di produrre contenuti di qualità, per rappresentare al meglio il tuo prodotto.

  • Incrementa la maturità dei tuoi contenuti

Il 36% dei marketer B2B ha confessato di sentirsi un “adolescente” quando scrive contenuti online. Raggiungere un buon livello di maturità nel produrre testi è essenziale per catturare l’attenzione e veicolare il messaggio in maniera adeguata. Solo così la tua azienda sarà in grado di ottenere i lead migliori. Costruisci una buona immagine della tua impresa attraverso il tuo team e chiediti: sarei invogliato ad unirmi alla mia stessa azienda?

Content marketing b2b

  • Usa la strategia giusta

La lead generation di oggi preferisce il web, perché più immediato e interattivo. Per questo motivo, le aziende hanno bisogno del content marketing per accrescere il loro business e la loro brand identity. Il 62% dei content marketer B2B assicura che, rispetto all’anno scorso, hanno visto aumentare i fatturati proprio grazie ai contenuti condivisi con il pubblico. Attenzione però a curare costantemente i tuoi contenuti: dedicare sempre meno tempo all’aggiornamento dei canali online è una delle principali cause del calo di lead nel B2B.

  • Sfrutta gli strumenti più efficaci

Il rapporto del CMI ha stilato una lista degli strumenti più utilizzati per produrre i propri contenuti multimediali. Sul podio, con l’83%, i social media content, seguiti a ruota dall’80% dei blog per arrivare poco più sotto, al 77%, alle email newsletter. Se punterai su questi mezzi strategici per ampliare i tuoi orizzonti, costruirai un’azienda solida e al passo con i tempi.

Conoscere le nuove tecniche e le continue innovazioni del settore, ti permetterà di rendere il tuo business pronto ai cambiamenti a cui assisteremo nel corso di questo 2017. Non farti trovare impreparato!

arrow

Scegli la giusta strategia
 
Elisa Kiraz
Ha studiato Italianistica presso l’Università degli studi di Trieste.
Appassionata di Content Marketing e comunicazione, si tiene sempre informata sui nuovi trend del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *