Nel 2013 i blog tradizionali soccomberanno a Tumblr?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Osservando i dati di Google Trends si può vedere come il 2013 sarà un anno difficile per i blog tradizionali (come quelli creati dalle piattaforme Blogger e WordPress). Infatti, la parola Tumblr è passata in vantaggio sul termine blog all’interno delle ricerche su Google.

Uno dei protagonisti fin dalla nascita di internet ed elemento essenziale nella sua evoluzione perde il primato a favore della piattaforma di Tumblr.

Questo, dal suo lancio nel 2007, ultimamente sta attraversando un periodo di crescita esponenziale, contando circa 200 milioni di visitatori mensili. La creatura di David Karp ha molto di più da offrire al “nuovo” utente della rete rispetto alle più vecchie piattaforme per blog . Mi riferisco all’utente del web 2.0, dei social.

Tumblr risponde esattamente alle sue esigenze comunicative di condividere in modo estremamente semplice, rapido, efficace idee, appunti, immagini, video. Riesce a attirare più utenti essendo più funzionale rispetto agli standard di piattaforme come Blogger o WordPress (ad esempio post lunghi e impegnativi, le difficoltà che si possono avere con il layout e l’inserimento di contenuti multimediali).

Altro punto a favore per Tumblr è la navigabilità su mobile: l’esperienza rimane coerente su ogni supporto utilizzato. E questo non è da poco, pensando alla rilevanza che ormai ha il mobile networking.

Lo si potrebbe definire una fusione tra il blogging e social networking, l’evoluzione del blog nel tempo del 2.0.

Sarà l’anno della morte del blog come lo conosciamo? Probabilmente no, dato che le classiche piattaforme sembrano più congeniali a coloro che producono contenuti qualitativamente alti e quindi resisteranno; ma l’accrescimento massiccio degli utenti di Tumblr ci dimostra il declino del blog tradizionale e forse un passo verso una nuova evoluzione del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *