Ecco alcuni motivi per cui investire nel mobile marketing

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

In quanti anni i nostri vecchi cellulari saranno sostituiti del tutto da smartphone quali iPhone o Blackberry? Secondo eMarketer nel 2011 i possessori di uno smartphone negli Stati Uniti saranno 73,3 milioni.

Nel 2012 oltre 84 e oltre 100 entro il 2014. Numeri in costante incremento.

In “Marketing in the Moment”, un volume pubblicato lo scorso anno, lo studioso Michael Tasner afferma che al giorno d’oggi soltanto il 6% delle imprese sta investendo in mobile marketing.

Forse oggi le cose sono un po’ cambiate, ma non troppo.

Vediamo quali sono alcuni dei motivi che potrebbero spingere le imprese ad incrementare i loro investimenti nel mobile marketing.

Innanzitutto i costi. Nonostante l’incremento delle vendite degli smartphone, è ancora possibile fare pubblicità a prezzi stracciati.

Secondo motivo: la modifica delle abitudini dei consumatori. Secondo una ricerca di Google, il 74% dei possessori di uno smartphone lo hanno utilizzato per fare almeno un acquisto.

Il 53% degli utenti (73,3 milioni) acquista qualcosa dopo avere effettuato ricerche sullo smartphone.
Ma l’importante è come questi consumatori acquistano: dopo le ricerche il 40% di loro usa lo smartphone.

Nel mondo dell’e-commerce il 35% dei consumatori utilizza lo smartphone per fare ricerche, poi vanno online e comprano, il 20% invece li utilizza per completare l’acquisto.

Da ciò si può dedurre che non sono vincolati ad un unico modo di fare acquisti, e anche lo smartphone può offrire loro le possibilità desiderate.

I possessori di uno smartphone sono sempre più impegnati nella ricerca delle più svariate informazioni: news, sport, giochi, shopping, informazioni su bar e ristoranti.

Lo studio di Google sottolinea che l’89% delle loro ricerche avvengono con grande urgenza. Soprattutto su prodotti che successivamente acquisteranno in negozio o via e-commerce.

Importante è quindi riflettere sul fatto che le offerte devono essere sempre presenti per gli utenti degli smartphone, sennò si rischia di perdere clienti.

L’integrazione. Ormai gli smartphone sono parte integrante della vita dei loro possessori. Aziende che investono in marketing online, social media marketing, packaging, branding e pubbliche relazioni devono integrarvi anche il mobile marketing soprattutto perché:

  • il 67% dei possessori ricerca sullo smartphone e poi acquista in negozio
  • il 23% cerca sullo smartphone, visita il negozio per controllare il prodotto e poi l’acquista online sul proprio pc
  • il 16% ricerca sullo smartphone, visita il negozio e poi acquista dallo smartphone
  • il 9% visita il negozio e poi acquista dallo smartphone

Infine perché è semplice da mettere in pratica. Esistono diverse agenzie e programmi che possono trasformare in mobile friendly un qualsiasi sito web attraverso tecniche quali sms, mms, offerte speciali, pubblicità etc.

Insomma, cosa state aspettando a buttarvi nel mondo del mobile marketing?

 

 

3 Responses to Ecco alcuni motivi per cui investire nel mobile marketing

  1. Doctor Brand scrive:

    Splendido, proprio oggi ho approfondito l’argomento mobile con questo:
    http://www.doctorbrand.it/2011/06/mobile-marketing-inevitabile-e-contestuale/
    Che ne dite? Apprezzo sempr emolto il vostro lavoro e la vostra costanza nel postare argomenti di qualità in grande quantità: bravissimi!
    Jacopo

  2. Anna scrive:

    Ciao Jacopo, grazie per gli apprezzamenti, detti da te fanno molto piacere :)
    La nostra ispirazione è venuta da

    http://blog.hubspot.com/blog/tabid/6307/bid/17698/The-Top-5-Reasons-for-Mobile-Marketing-Data.aspx

    blog che probabilmente conoscerai anche tu molto bene.

    Davvero interessante il tuo post sul mobile: speriamo che queste considerazioni servano a muovere qualche azienda Italiana a fare investimenti in tal senso 😉

  3. Friend scrive:

    peccato che non si puo vedere i website crretamente sul’ iphone…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *