Microcredit Africa Works by Benetton

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Più di 11 milioni di euro: tanto è costata, al gruppo Benetton, la campagna di comunicazione aziendale e sociale che da qualche settimana ha tappezzato i muri delle principali città d’Italia e del mondo, oltre a riempire pagine e pagine pubblicitarie di numerosi periodici. “Microcredit Africa Works” sono le parole attraverso cui l’azienda di Ponzano Romano vuole raccontare il proprio impegno a favore di un’Africa diversa: un’Africa che “lavora”, appunto, o che “funziona”, visto il duplice significato del verbo inglese “to work”.

E’ partita da Dakar la nuova avventura del gruppo Benetton, perché è il Senegal il teatro della nuova sinergia che l’azienda ha stretto con Birima, la società di credito cooperativo fondata oltre un anno fa dal cantante senegalese Youssou N’Dour. Obiettivo della società è erogare piccoli prestiti agli abitanti del Senegal (di Dakar, precisamente, almeno per il momento) a interessi contenuti, così da favorirne l’occupazione e in qualche modo contrastarne la migrazione verso il mondo occidentale.

La campagna di comunicazione firmata Fabrica (il centro di ricerche sulla comunicazione del gruppo Benetton) vuole trasmettere l’immagine di un’Africa su cui Birima scommette, ricorrendo al microcredito, l’invenzione molto più che finanziaria brevettata dall’economista e Premio Nobel Muhammad Yunus in Bangladesh alla fine degli anni ’70.

Ma la campagna del gruppo Benetton non punta solo alla comunicazione: l’azienda ha infatti destinato una parte di quegli 11 milioni di euro allo “start up” della società Birima.

Da libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *