Lo shopping online è influenzato dai tweet?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Twitter sta diventando un social network davvero influente nel campo del business. Molte aziende che affidano la gestione della loro immagine alle agenzie di comunicazione chiedono un continuo aggiornamento anche delle pagine facebook e degli account Twitter.

Ma funziona questo metodo di promozione?

Ciò che emerge da una ricerca effettuata per Marketing Pilgrim è che i tweet influenzano notevolmente il comportamento negli acquisti on-line degli internauti.
Con l’ausilio di Compete, uno strumento del web che come  Google Analytics permette di guardare l’andamento del traffico web di un sito, è stata dimostrata attraverso un sondaggio questa tesi .

Il sondaggio è stato condotto su un campione di 2.600 internauti americani. Questo campione è stato diviso in tre gruppi:

  • nel primo gruppo i candidati erano esposti ai tweet di più di 700 brand, inclusi importanti marchi quali Amazon , Nike, Walmart
  • nel secondo gruppo di persone vi erano coloro che non erano state per niente esposte ai tweet delle pagine che interessavano il primo gruppo
  • nel terzo gruppo vi erano gli utenti di internet generici.

Il risultato? Eccolo nel grafico:

È evidente quanto le persone del gruppo esposto ai tweet (nel grafico l’indicatore in azzurro) visitino molto di più i siti web dei brand rispetto ai gruppi di controllo.

Questo necessariamente influenza in modo consistente anche gli acquisti effettuati on-line.

Altro dato molto rilevante emerso dal sondaggio è che gli utenti più sono esposti ai tweet di un azienda, più saranno interessati a visitarne il sito web e ad acquistarne i prodotti.

Nello specifico, quello che succede nel comportamento dei consumatori è che se un utente vede 10 tweet di Best Buy e 2 di Amazon, sarà più solito visitare ed acquistare su Best Buy.
Ma d’altra parte se un utente verrà solo esposto ai tweet di Amazon sarà esclusivamente indirizzato verso Amazon.

Indubbiamente sulle statistiche elaborate da Compete non c’è nulla da aggiungere: twitter come strumento di marketing e di social influencer sembra funzionare.

Voi cosa ne pensate? Twitter influenza i vostri acquisti on-line?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *