Link building: 5 consigli per migliorarlo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Non è la prima volta che ne parliamo (date un’occhiata!). E probabilmente non sarà l’ultima. Resta il fatto che il link building sembra davvero essere uno dei pochi strumenti che garantiscono davvero buoni risultati in termini di ranking.

Ma come sempre, tra teoria e pratica le cose sono molto diverse. Quindi come passare da una piena consapevolezza delle potenzialità del link building ad un effettiva messa in opera?

Vi proponiamo cinque consigli per dare una scossa al vostro link building:

1. Siate disponibili

Quando inviate richieste di link via e-mail, cercate di essere cortesi (mi sembra ovvio), disponibili e reperibili facilmente. Ovviamente la maggior parte delle richieste viene fatta via e-mail, ma cercate di avere un contatto diretto con l’interlocutore, proponendogli di parlare al telefono, per esempio.

Non costa molta fatica, e dà all’altro maggior fiducia nei vostri confronti. Questo vi consentirà di distinguervi dalle centinaia di “macchine-invia-e-mail-a-valanga” senza volti e senza nomi.

2. Equilibrate link building e contenuti

Se volete che il vostro link building si dimostri un pochino più efficace di una spazzola senza setole, equilibratelo con un’attenta pianificazione di contenuti.

Come prima cosa, trovate un modo (gli strumenti a disposizione non mancano) di avere un’idea della velocità della progressione dei vostri link. Ci sono programmi che vi possono dare grafici chiari in merito.

Procedete poi all’analisi: se vedete un picco di link in corrispondenza di un periodo in cui non è avvenuto nessun altro serio cambiamento sul vostro sito, la cosa potrebbe sembrare alquanto sospetta. Cercate di far progredire il vostro link building mentre pubblicate contenuti interessanti. In questo modo, vi sarà corrispondenza mirata tra picchi di link acquisiti e contenuti pubblicati.

3. Tenete sempre a mente i principi base del buon venditore

Non c’è da stupirsi, sapere come risultare persuasivo può essere un fattore determinante per il proprio link building. Provate a considerare una richiesta di link building come una trattativa da concludere. Per cui:

  • Create un primo contatto
  • Fate qualcosa di utile per la controparte
  • Siate convincenti
  • Articolate bene la richiesta
  • Rispondete in maniera precisa ed esaustiva alle loro obiezioni
  • Non lesinate complimenti alla vostra controparte

4. Rimanete alla costante ricerca di informazioni

Non smettete mai di cercare informazioni su possibili linker. Certo, il compito non è sicuramente uno dei più divertenti, ma non di meno è la base di partenza per tutta la vostra strategia di link building e può portarvi molto, se fatto correttamente.

Non lo scopriamo certo oggi: cercare informazioni sui social media è utilissimo. Ma come fare? Provate a usare programmi come KnowEm. Potrebbero aiutarvi a trovare un altro modo per comunicare con i webmaster, senza passare per la posta elettronica.

5. Il Guest Blogging? Ottimo, ma fatelo bene

Non c’è da stupirsi, un lettore è molto più portato a cliccare sui primi link di un articolo che sui link in fondo. Quindi, assicuratevi che i link più utili e importanti per voi siano all’inizio della pagina.

Ah, c’è anche un’altra cosa. Come sempre, quando qualcosa comincia ad andare di gran moda, vengono fuori le “taroccature”. Il Guest Blogging è uno strumento utilissimo, ma se si continua sull’onda di usarlo solo in quanto tattica di spam meno invasiva, non stupitevi se ben presto la sua utilità calerà drasticamente.

Vi sono stati utili questi consigli? Ne aggiungereste degli altri? Fatecelo sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *