Breve guida su twitter: il “retweeting”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Molto probabilmente tutti voi lettori avrete sentito parlare di “retweet” e attività di “retweeting”, ma non è detto che ciascuno di voi sappia esattamente di cosa si tratta, come si fa, a cosa serve.

“Retweeting” è semplicemente la condivisione di tweets interessanti con altre persone. La logica è la stessa che si usa quando si inoltra una e-mail. La sola differenza consiste nel raggio d’azione del messaggio, che nel caso della posta elettronica è assai circoscritto (amici, amici di amici, limitato gruppo di persone) mentre per quanto riguarda il retweet è pubblico e raggiunge agevolmente i motori di ricerca.

Come si fa? E’ un procedimento semplice, a tre fasi, completabile in meno di 30 secondi. Si tratta anzitutto di trovare un messaggio o post interessante che i vostri seguaci potrebbero apprezzare; quindi scrivete sulla vostra homepage “RT @ username“. “RT” sta per “retweet”, e “@ username” è l’ID Twitter dell’autore originale, che in questo modo viene accreditato come tale. Infine, copiate e incollate il messaggio vero e proprio ricordandovi di restare nel limite dei 140 caratteri. Twitter fornisce anche un pulsante “Retweet” che, più semplicemente, aggiunge direttamente al vostro profilo il messaggio che avete deciso di condividere.

L’attività di retweeting porta numerosi benefici a un produttore di contenuti. L’espansione del messaggio è quasi istantanea e accredita il suo autore come “leader del pensiero” presso gli altri utenti. Anche la persona che si limita a condividere ne trae vantaggio, perché il mero retweet di un contenuto rilevante è già di per sé apprezzabile e consente di coltivare un rapporto di fiducia con l’autore del messaggio originale. Per concludere, il retweeting fa bene anche allo stesso Twitter, che è basato sulla rapida condivisione di contenuti.

Per saperne ancora di più, guardate cosa vi racconta un marketer sul retweeting in 2 minuti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *