Mobile marketing: come regolarsi?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Essere un marketer al giorno d’oggi non è semplice, con tutte le possibilità e tutte le cose di cui bisogna essere esperti.

Bisogna padroneggiare i media più “tradizionali”, i media online, tutte le possibili vie digitali, ogni singolo aspetto dei social media, tra cui sicuramente la Search Engine Optimization, giusto?

(Se la risposta a questa domanda è “No!”, siete dei fannulloni, e non dovreste far parte del nuovo ordine mondiale in tema di marketing.)

Ora aggiungete a questo calderone il settore “real mobile” che sta attualmente prendendo forma.

In questo periodo, l’anno scorso, è poco probabile che molte persone avrebbero potuto prevedere la seguente tabella targata Nielsen (se ci dite ora che voi ne siete stati capaci, allora congratulazioni, siete ovviamente migliori di noialtri).

Al momento, per quel che riguarda il 2010, Android è il leader mondiale nel campo dei sistemi operativi, considerando gli smartphone acquistati recentemente.

Statistiche OS Smartphone (acquisti recenti)

Ergo, Android è una realtà, e sta guadagnando spinta.

(Per tutti voi fan sfegatati di Android o Apple, puntualizziamo ora che non pretendiamo di affermare chi è migliore o peggiore. Parliamo solo di fatti comprovati. Quindi, se pensate che il vostro OS preferito sia sotto accusa, datevi una calmata. Non è questo il caso.)

Quello che è evidente è che RIM è in difficoltà, mentre Apple e Android la faranno probabilmente da padroni, entro poco tempo.
Ecco un grafico dell’andamento delle quote di mercato globali quest’anno:

Statistiche OS Smarrtphone (globali)

Come può questo influenzare i marketers? Beh, certamente non rende le cose più facili.

Se l’andamento indicato dalle statistiche qua sopra continua, i marketer che vorranno raggiungere la maggior parte del loro mercato non potranno scegliere tra Apple e Android per quel che riguarda lo sviluppo delle app. Dovranno usare entrambi. Molto semplicemente.
La grande domanda è cosa fare riguardo ai Blackberry, ma lasceremo questa domanda da parte per il momento.

Cosa fare per quel che riguarda lo sviluppo della propria strategia per il mercato “mobile”? Concentrarsi su una via sola o buttarsi su Apple e Android contemporaneamente?

Le strategie dell’immediato futuro dovranno necessariamente essere flessibili, perché definire l’evoluzione della contesa tra i due OS incerta è molto più che usare un eufemismo.

Ricordate che non abbiamo la pretesa di dire quale dei due è migliore. Abbiamo solo la pretesa di esporre dei fatti.

One Response to Mobile marketing: come regolarsi?

  1. […] Non è la prima volta che in questo blog vi parliamo di Android e, più in generale, degli Smartphone (per chi avesse la memoria corta, ecco qua il link all’ultimo articolo in merito). […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *