Google AdSense: finalmente pagine più veloci

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Google ha finalmente reso il proprio servizio AdSense più veloce.

Correva l’anno 2009 quando Google si impegnò a rendere la sua piattaforma più rapida, e finalmente la promessa è stata mantenuta. I più affermeranno “Era ora!”, e a ragione, soprattutto se consideriamo che a novembre dell’anno sopraccitato Matt Cutts aveva annunciato che presto il tempo di caricamento e la velocità di un sito sarebbero stati inseriti tra i criteri fondamentali analizzati dall’algoritmo per i ranking di Google.

La connessione tra i due fatti potrebbe non risultare chiara, ma tutto diventa cristallino se si considera il gran numero di webmaster che avevano denunciato le pesanti ripercussioni subite dai siti dovute all’uso di AdSense.

Afferma Google:

AdSense ads, like any element on a webpage, usually contribute to the time the page takes to load. Last year, we ran tests that showed AdSense adding 12% on average to the time it took to load various pages from top web sites, so we set out to make this better. We’ve now developed a new ads delivery technique to improve the speed of websites that display AdSense ads, so that it doesn’t slow down your page content. We’re very happy to announce that we’ve eliminated this slowdown for the majority of websites and for a number of browsers, and are seeing pages load as much as a second faster than before.


Gli ad di AdSense, come ogni altro elemento di una pagina web, hanno solitamente un impatto in termini di tempo di caricamento delle pagine.
Lo scorso anno, abbiamo eseguito vari test che hanno mostrato come AdSense aumenti mediamente del 12% il tempo necessario al caricamento di diverse pagine di alcuni importanti siti web, quindi ci siamo impegnati per migliorarlo. Abbiamo ora sviluppato una nuova tecnica di distribuzione degli ad, per incrementare la velocità dei siti web in cui sono presenti ad di AdSense, così che i contenuti della propria pagina non vengano appesantiti e rallentati. Siamo felici di annunciare che abbiamo eliminato questo rallentamento dalla maggior parte dei siti web e da un bel numero di browser (al momento Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Internet Explorer 8 ndr), e vediamo come i tempi di caricamento delle pagine siano stati abbassati di circa un secondo.


Cos’è necessario fare per un publisher che ha un sito in cui compaiono ad di AdSense? Niente.
Google ha già pensato a tutto. In sostanza gli ingegneri della compagnia hanno fatto sì che le pagine si carichino in maniera indipendente da AdSense, cosicché il sito non ne venga rallentato.

Una bella notizia per i 2 milioni di publisher che usano il servizio.

E voi che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *