La tua azienda parte dal cliente?

whoareyou
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Le aziende che si trovano ad avviare la loro strategia di marketing spesso si pongono una semplice domanda: “Da dove comincio?” La risposta è immediata: dal cliente!

Una cosa che non si dovrebbe fare mai è avventurarsi nel mondo del marketing B2B senza conoscere esattamente e perfettamente chi siano i propri clienti (privati o aziende). Ecco allora che le buyer personas diventano lo strumento adatto a capirlo: si tratta di personaggi fittizi sviluppati per identificare le principali caratteristiche dei clienti ideali.

A che cosa servono le buyer personas?

Le buyer personas sono molto utili per creare contenuti personalizzati rispetto alle esigenze dei clienti, per gestire la comunicazione in modo più efficace e per eventuali modifiche al prodotto.

È fondamentale ricordare che ogni mercato è fatto da persone e quindi ogni decisione di acquisto nel B2B si riduce a una persona che ha un bisogno e decide di fidarsi di una determinata azienda. Se andiamo più nel dettaglio, quando decidiamo di vendere ad un’azienda di fatto ci interfacciamo con una persona, nella maggior parte dei casi con un commerciale, un buyer, un responsabile delle risorse o un marketing manager. In ogni caso si tratta di instaurare una relazione con una persona, un processo che potrà coinvolgere l’intera azienda (B2B) oppure finire con la persona stessa (B2C).

Esempio di scheda riepilogativa di una buyer persona. Viene immaginata una persona che potrebbe acquistare i prodotti dell’azienda e se ne delineano le caratteristiche sociali, psicologiche e identificative.

Ciò che ricercano gli acquirenti non è solo il prodotto, ma il coinvolgimento emotivo, la customer experience, un’esperienza indimenticabile che faccia ricordare la vostra azienda, gettando poi le basi della fidelizzazione.

Come comportarsi allora per gettare le basi di una strategia di marketing efficace? Bisogna cercare di essere sulla stessa lunghezza d’onda del cliente e le buyer personas aiutano proprio a pensare con la mente del cliente.

Perché dovrei utilizzare le buyer personas?

Dopo aver ben chiarito di che cosa si tratta, vediamo perché è necessario per la tua azienda sfruttare le buyer personas.

In primis per migliorare il targeting e il posizionamento dei tuoi prodotti: creare questi clienti ideali permette di profilare i potenziali acquirenti, attuando in seguito un’attività di lead generation; inoltre fornisce informazioni preziose per migliorare la posizione del tuo prodotto nel mercato, aumentando la sua differenziazione e quindi il proprio valore.

noun_30228

In secondo luogo, permettono di creare la strategia di marketing più efficace in tutte le sue sfaccettature, realizzando contenuti utili e personalizzati, in linea con le esigenze del cliente ottimizzando al meglio le risorse aziendali. Questo perché grazie alla grande precisione delle personas (che di fatto rappresentano dei perfetti clienti tipo) si possono studiare dei piani e delle strategie perfettamente aderenti alle specificità del settore e del target obiettivo.

Infine, le buyer personas aiutano il team di marketing a valutare al meglio le strategie di segmentazione, allineando il processo comunicativo dell’azienda con i prospect di riferimento andando così a definire meglio la strategia e la vision aziendale.

Possedere una conoscenza approfondita delle proprie buyer personas è fondamentale per creare una strategia di marketing B2B efficace per la tua azienda: tu conosci i tuoi clienti? Noi de L’Ippogrifo possiamo aiutarti a trovare il target che fa per te!

Francesca Zia
Ha studiato Economia e Gestione Aziendale presso l’Università degli Studi di Trieste. Appassionata di marketing e di economia, segue con attenzione le ultime tendenze in fatto di comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *