Twitter e gli introiti da ad: solo buone notizie!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

A quanto pare, gli introiti da advertising in casa Twitter sono destinati a triplicare, arrivando ai 150 milioni di dollari quest’anno, e forse addirittura a 250 milioni di dollari l’anno prossimo. Ce lo dice una ricerca targata eMarketer.

Finora Twitter ha provveduto ad attirare intorno a sé le attenzioni di grandi marchi come American Express, Coca Cola, HP e tanti altri, e molte compagnie (un esempio su tutte: Dell) hanno dimostrato come si possa promuovere efficacemente un proprio prodotto grazie al social network, anche prima di pubblicare tweet promozionali.

“Se Twitter riuscirà a espandere il proprio bacino d’utenza e a convincere i marketer del suo valore come unica vera alternativa a Facebook, di sicuro aumenterà i suoi introiti. Nel 2010 dovrà impegnarsi al massimo per soddisfare i propri advertiser.”, racconta l’analista di eMarketer Debra Aho Williamson.

Queste cifre riguardanti Twitter derivano da un rapido paragone tra l’attuale stato del social network con quello che attraversò Facebook nel 2007, subito dopo aver iniziato seriamente la sua attività nel campo dell’advertising. Benché il numero di utenti di Twitter sia nettamente più basso di quello di Facebook, le cui entrate da advertising sono stimate in 1,86 miliardi di dollari (ve ne avevamo già parlato su questo stesso blog!), i suoi 145 milioni di utenti e la sua costante crescita cominciano a preoccupare seriamente il colosso di Zuckerberg.

Oltre a questo, eMarketer ci spiega che la maggior parte degli incassi da ad di Twitter nel 2011 arriverà ovviamente dagli USA, ma che nel 2012 almeno 25 milioni di dollari arriveranno dall’estero.
Inoltre, eMarketer prevede per gli introiti da ad di Facebook una crescita impressionante, fino ad arrivare a un impressionante cifra di 5,7 miliardi di dollari nel 2012, mentre MySpace sembra destinata a perdere quota (dai 288 milioni di dollari attuali ai 156 milioni dell’anno prossimo), il che renderebbe Twitter più importante di MySpace non solo in termini di traffico web, ma anche in termini di incassi da ad.

E voi che ne pensate? Queste previsioni sono esagerate, realistiche o addirittura modeste? Fatecelo sapere!

One Response to Twitter e gli introiti da ad: solo buone notizie!

  1. […] This post was mentioned on Twitter by Lorenzo Ceotto, L'Ippogrifo®. L'Ippogrifo® said: Twitter e gli introiti da ad: solo buone notizie! http://bit.ly/i4v9dT […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *