Perché il mondo SEO cambia così spesso?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Ammettiamolo: molto spesso il mondo della SEO è un po’ come un cavallo impazzito. Tutto ciò che si può fare è semplicemente stare calmi ed adeguarsi ai repentini cambiamenti che esso costringe a sopportare.
La SEO cambia perché cambia la tecnologia. Prendiamo un esempio eclatante, ovvero i motori di ricerca. Essi sono cresciuti in maniera esponenziale nell’ultimo decennio, e molto probabilmente continueranno a crescere ancora negli anni a venire.

Fin quando l’innovazione sarà all’ordine del giorno, e i designer e i developer continueranno a cercare di migliorare loro stessi e i loro progetti, i marketer dovranno restare consapevoli e convinti dell’assoluta necessità di mantenersi aggiornati sui più recenti cambiamenti, per ambire a espandere la propria attività nel vasto mondo dei cosiddetti “Search Engines”.
Ecco perché:

Il problema dello spam

Una cosa che è necessario capire è che molto spesso nel web si creano occasioni che vengono sfruttate da ogni genere di rompiscatole cibernetici, prevalentemente ai fini dello spam. Ovviamente i motori di ricerca devono rispondere a questo tipo di azioni, ed agire in modo da fermare gli spammer e farli desistere. Questo eterno botta-e-risposta è uno dei motivi delle continue variazioni dei risultati di ricerca. Se questi infatti non cambiassero, costringendo anche tutti noi ad adeguarci, i motori di ricerca verrebbero inondati da una quantità addirittura superiore di spam di quanto già non subiscano. Gli spammer non sono fessi (ahinoi!), e individuano presto le falle dei motori di ricerca in cui infilare la loro gigantesca mole di spam.

I motori di ricerca non hanno scelta: devono operare cambiamenti indispensabili, per non correre il rischio di perdere utenti (attivi e potenziali) nel corso del tempo. L’inconveniente per tutti noi è quello di dover cambiare continuamente il nostro approccio alla ricerca online, sebbene alcune consolidate tecniche non passino mai di moda.

I Social Media hanno cambiato la SEO

Intendiamoci, i social media sono un’innovazione comunicativa spaventosa, e hanno dato la possibilità a ogni genere di impresa, anche alle più piccole, di competere con i pezzi da novanta del loro settore, in qualsiasi campo. Ma i motori di ricerca hanno dovuto adattarsi ai social media, e continuano a doverlo fare. Come possono i risultati di ricerca inglobare e accogliere i social media? La questione è ancora aperta.

Il fatto che i motori di ricerca ricerchino il modo migliore per far propri i principali aspetti dei social media, per dare al proprio web marketing un’immediatezza ancor più evidente, è un’altra causa di complicazioni per i marketer.

La tecnologia di ricerca e l’innovazione costante

C’è stato un boom di nuove tecnologie e innovazioni, recentemente. E questo è un dato di fatto. I developer diventano sempre più scaltri e rapidi nell’ambito delle applicazioni sul web, costringendo i marketer a fare salti mortali per star loro dietro. Se un nuovo strumento o un’app per il web vengono rilasciati, è necessario capire come sfruttarla a proprio vantaggio, e agire in fretta, prima di lasciarsi passare davanti dalla concorrenza. E, assieme a queste innovazioni, arrivano anche importanti cambiamenti nel modo di proporre il proprio business attraverso i motori di ricerca. Sfortunatamente per i marketer, è impossibile illudersi che questo fenomeno sia solo passeggero.

Se avete intenzione di promuovere la vostra immagine o quella della vostra compagnia attraverso i motori di ricerca, è importante che realizziate che i cambiamenti sono una componente fondamentale di questo mondo, e che dovrete adattarvi, e usarli a vostro vantaggio.

E voi, riuscite a stare al passo con i cambiamenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *