Flash 10.2: la nuova frontiera si chiama Android

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Adobe ha finalmente lanciato la versione 10.2 di Flash Player per Android, cosa che rende il software finalmente disponibile per Android 3.0.1 Honeycomb, l’ultima versione del sistema operativo per tablet di Google.

Se da una parte l’obiettivo di questa versione di Flash è migliorare l’uso e le possibilità dell’utenza che utilizza abitualmente gli smarphone, la vera ambizione di questo progetto è senza dubbio portare finalmente il Flash su dispositivi tablet come il Motorola Xoom. Adobe afferma di aver lavorato in termini di stretta collaborazione con Google, “Per assicurare un’ottima integrazione e un’eccellente ottimizzazione tra Flash Player 10.2 e i sistemi operativi e browser di ultima generazione.”

Il risultato
, afferma la compagnia, è un’esperienza di navigazione pienamente funzionale ed integrata. La volontà di Adobe era quella di far sì che le pagine create con Flash apparissero agli occhi dell’utenza smartphone esattamente come appaiono agli occhi degli utenti che usano un computer.

C’è da notare poi una cosa, ovvero che Flash 10.2 per Android 3.0 è una cosiddetta beta release, ovvero una versione non ancora perfettamente testata. Nelle prossime settimane infatti avrà luogo il lancio della versione definitiva del software per Android Honeycomb, che garantirà inoltre la possibilità di accelerazione hardwate e di supporto Stave Video.

Queste due caratteristiche sono tra l’altro un prodotto recente: sono state introdotte con la versione 10.2 di Flash per computer, che data di appena un mese. Combinate, queste opzioni dovrebbero migliorare l’esecuzione di video in alta definizione e dei contenuti embed su smartphone e tablet.

Flash 10.2 per Android 2.2, 2.3 e 3.0.1 è scaricabile da The Android Marketplace.

Altre novità nel mondo degli smartphone quindi. Novità che non sorprendono, perché questo settore ha spesso mostrato di essere in continuo fermento, grazie soprattutto all’infinita lotta tra grandi compagnie per accaparrarsi il controllo del mercato degli OS.
I cambiamenti in questo campo sono incessanti, e portano spesso a chiedersi cosa riserverà il futuro.

Secondo voi, quale sarà la prossima tappa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *