La crescita di Foursquare in Italia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

So-lo-mo, ovvero social, local, mobile. Così viene definito Foursquare, il social network basato sulla geolocalizzazione. Attraverso un’applicazione mobile e web gli utenti registrati possono condividere con i propri contatti la loro posizione.

A pochi giorni dal Foursquare Day, che sarà festeggiato in tutto il mondo il 16 aprile, l’Osservatorio Foursquare Italia, rende nota la sua mirabolante crescita in Italia negli ultimi sei mesi. Sono 266, infatti, le brand page di aziende sul sito, con un incremento pari al 302%.

Accanto al 13% delle grandi brand page e catene commerciali, troviamo un 12% di micro-store e imprese familiari. Tra le grandi aziende con oltre 10.000 follower troviamo Gucci, Adidas, Regione Toscana, Dolce&Gabbana e Vodafone.

Cifre significative, anche se i budget  investiti sono ancora parecchio contenuti. Ma fanno comunque intravedere un’intelligente apertura ad un modello che gli esperti considerano vincente nel futuro, quello che fonde, appunto, social network, localizzazione e dispositivi mobili.

Ciò che però sembra frenare lo sviluppo di Foursquare, sono le restrizioni imposte dalla normativa sulla privacy. Considerato il fatto che il coinvolgimento dei consumatori deve necessariamente tener conto dei limiti di intrusività, gli obiettivi da perseguire non saranno facilmente raggiungibili in un arco temporale limitato.

Cambieranno le cose? Staremo a vedere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *