La Bretagna protegge i bambini dalla rete

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Il governo britannico pensa a norme internazionali per introdurre classificazioni di divieto ai minori per film anche sulle pagine web. Lo ha detto il ministro della cultura Andy Buhram per le troppe pagine Internet ritenute violente o offensive. Inoltre, la Gran Bretagna sta cercando regole comuni in materia con gli Usa. E al di là del porno ‘certi video che compaiono – ha detto – come scene di decapitazione di esseri umani non sono accettabili, vanno fissati nuovi standard di decenza’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *