Intervista con John Battelle a riguardo del futuro della ricerca nel web

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

John Battelle fondatore di Wired Magazine piuttosto che The Industry Standard e Federated Media Publishing, recentemente ha tenuto un’intervista a Brian Calligan CEO di Hubspot. John autore del libro The Search, inerente a come Google e i suoi rivali riscriveranno i ruoli del business e trasformeranno la nostra cultura,  e protagonista al InBound Marketing Summit di San Francisco durante l’intervista ha dibattuto con Calligan a riguardo di Google, dei social network e di come questi due mezzi coesistono e competono.

Ecco tre delle questioni su cui Battelle è stato intervistato:

Qual è il futuro della ricerca?
La ricerca attualmente è un’interfaccia per operare con sistemi matematici informativi complessi. Nel futuro si impareranno nuovi modi per interagire con le informazioni e la ricerca non sarà più una semplice lista di link, ma prenderà sempre più le sembianze di una conversazione. La ricerca sarà molto più intuitiva e le informazioni saranno sempre più spesso quelle che l’utente si aspetta.

Le piccole imprese come possono creare un vantaggio competitivo?
C’è una forte opportunità di essere prevenuti rispetto alla concorrenza, di diventare i primi nel proprio mercato. L’importante è approfittare e saper sfruttare gli strumenti che si ha in dotazione, tenendo un particolare riguardo ai rapporti con i clienti. Bisogna utilizzare i social network per comunicare con loro, mostrando ascolto e comprensione, distinguendosi dalla massa concorrenziale.

Facebook e Twitter Search sono una minaccia per Google?
La ricerca nelle piattaforme dei social media è sicuramente una minaccia per Google. Nonostante le AdWords sono un business redditizio, la ricerca in Facebook e Twitter è di natura differente e richiede un diverso approccio. Per competere Google dovrebbe dare maggiore importanza alle relazioni fra le persone portandole all’interno delle proprie equazioni di ricerca facendo riferimento al Social Graph implementato di recente.

Per i particolari, potete usufruire dei video dell’intervista qui sotto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *