Il Brand Marketing attraverso i Social Media

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Secondo un sondaggio di MireBall e KRC Research la maggior parte dei dirigenti ritiene che i canali più efficaci per raggiungere il proprio pubblico e per aumentare la brand awareness siano i mezzi di comunicazione online e le pubbliche relazioni, compaiono solo al terzo posto i social media.

I risultati della ricerca sono parte del Rapporto Brand 2010, lo studio è stata effettuato attraverso 189 interviste a dirigenti e manager del brand. I partecipanti provenivano da aziende con un fatturato che andava da 10 milioni di dollari o meno (37%) e da più di 1 miliardo di dollari all’anno (22%).

Più dei due terzi dei manager intervistati (68%) afferma di comunicare online, anche attraverso i propri siti web aziendali. Ritengono infatti che questi mezzi siano i più adatti per generare brand awareness e aumentare la fedeltà alla marca.

Brand_marketing_research1

Dalla ricerca emerge che il social media marketing sta aiutando a trovare nuovi clienti: il 52% dei dirigenti dichiara che i social media forniscono l’opportunità di comunicare con consumatori precedentemente non raggiungibili.

Ma le opinioni sono divise circa l’effetto che avrebbero i mezzi di comunicazione sociale: il 35% dei manager ritiene che i social media stanno agevolando la fidelizzazione dei clienti, il 30% invece non reputa che la brand loyalty sia diventata più semplice grazie alle piattaforme sociali.

Brand_marketing_research2
Sfide poste dai Social Media
Le opinioni dei manager sono contrastanti anche per quanto riguarda le sfide poste dai social media: il 40% pensa che i social media creino nuove sfide per la protezione dell’integrità di un marchio, il 37% invece non lo ritiene veritiero.

Allo stesso tempo, il 41% dei dirigenti non reputa che l’effetto dei mezzi di comunicazione sociale sia così ingente da determinare un cambiamento nella strategia della marca, mentre il 44% afferma che l’utilizzo delle piattaforme sociali li ha portati a cambiare le strategie di brand.

L’80% dei manager suppongono, inoltre, di utilizzare i social media nei prossimi due anni per le attività di potenziamento del brand.

Impatto della recessione economica
Il contesto economico ha colpito le priorità dei brand leader: la pressione sui prezzi è citata come la sfida principale per le marche nel 2010, seguita dalla brand awareness, l’ascesa di forti concorrenti e i cambiamenti demografici dei consumatori.

Inoltre il 48% dei dirigenti dichiara che la crisi economica ha reso ancor più difficile creare fedeltà alla marca, ma ben il 35% afferma invece di aver saputo usare a proprio vantaggio la recessione.

La costruzione della brand awareness
continua ad essere comunque l’obiettivo principale: ben il 40% lo afferma nel 2010, rispetto al 33% del 2007.


Brand_marketing_research3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *